SG AWARDS 2021 7 min

SpazioGames Awards 2021: i giochi dell’anno di redazione e lettori

È tempo di svelare i vincitori degli SpazioGames Awards 2021: vediamo chi ha trionfato nei voti della redazione e in quelli dei lettori!

È piuttosto pacifico che il 2021 sia stato un anno “originale” nel mondo dei videogiochi. Quando il 2020 ha spinto molte compagnie allo smart working e a riorganizzare le loro scalette di sviluppo, era chiaro che gli effetti non si sarebbero visti sui giochi in arrivo di lì a poco, ma in quelli calendarizzati dall’anno successivo in poi. E così è stato.

Sommiamoci anche la grande difficoltà della scarsità di semiconduttori, ed ecco che ci siamo ritrovati in mezzo a un anno dalle uscite sbilanciate, in cui le nuove console hanno alternato momenti da protagoniste ad altri in cui hanno sonnecchiato perché, semplicemente, ancora molto difficili da trovare.

Per fortuna o per tenacia, nonostante tutto questo, il 2021 è stato anche un anno di grandi manovre e di grandi uscite, come vi abbiamo raccontato nel nostro diario qualche ora fa. E così, dopo aver svolto le nostre votazioni redazionali e dopo aver chiesto a voi lettori quali fossero le vostre preferenze e i vostri giudizi, eccoci per l’assegnazione degli SpazioGames Awards 2021, che premieranno i migliori giochi dell’anno!

Come sono stati scelti i nominati

I nominati per ciascuna categoria sono stati individuati con una votazione interna redazionale: ogni redattore aveva la possibilità di esprimere cinque voti (tutti per titoli diversi), che candidassero qualsiasi gioco ritenuto calzante per quella categoria.

A venire nominati, con i voti di tutti i redattori che avevano lo stesso peso, sono stati i cinque giochi più votati in ciascuna categoria individuata per gli SG Awards 2021. In caso di pari merito, passa il gioco che ha ottenuto una valutazione più alta in sede di recensione.


Come si sono svolte le votazioni della redazione

Una volta individuate le nomination, abbiamo svolto una votazione interna redazionale: ogni redattore ha espresso la sua preferenza in ciascuna categoria. Il gioco che ha ottenuto più preferenze in assoluto ha conquistato l’Award. In caso di pari merito – che quest’anno nelle votazioni finali non si sono verificati – passa il gioco che ha ottenuto una valutazione più alta in sede di recensione.

I voti dei redattori hanno tutti lo stesso valore e non ci sono stati redattori dal voto più “pesante” di altri. Ciascuno ha votato con una preferenza in ogni categoria.


Come si sono svolte le votazioni dei lettori

I lettori hanno potuto votare i loro vincitori basandosi sulle stesse nomination individuate dalla redazione. Attraverso un sondaggio pubblico in cui era possibile esprimere i propri voti solo una volta per persona, rimasto online per diversi giorni, i lettori erano chiamati ad esprimere i loro vincitori nelle diverse categorie – con anche la libertà di non votare in categorie in cui non si sentissero ferrati, tenendo comunque validi i voti espressi nelle altre.


Gioco dell’anno PlayStation

I nominati

  • Returnal
  • Ratchet & Clank: Rift Apart
  • Death Stranding: Director’s Cut
  • Deathloop
  • Ghost of Tsushima: Director’s Cut

La scelta della redazione

  • Vincitore: Deathloop

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Ghost of Tsushima: Director’s Cut (26,7%)
  • Secondo classificato: Returnal (23,3%)
  • Terzo classificato: Ratchet & Clank: Rift Apart (22,2%)

La nostra redazione ha deciso di premiare l’originalità di Deathloop come gioco dell’anno su piattaforme PlayStation.

Curiosamente, invece, tra le scelte dei lettori il titolo di Arkane Lyon non raggiunge nemmeno il podio, con l’oro che va alla riproposizione su PS5 di un gioco del 2020: Ghost of Tsushima: Director’s Cut. Uno spunto di riflessione molto interessante sull’uscita di giochi originali che tentino qualcosa di differente, considerando che alla prova dei voti ricevono meno affetto di una riedizione.


Gioco dell’anno Xbox

I nominati

  • Forza Horizon 5
  • Halo Infinite
  • The Artful Escape
  • Psychonauts 2
  • Sable

La scelta della redazione

  • Vincitore: Halo Infinite

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Forza Horizon 5 (44,8%)
  • Secondo classificato (ex aequo): Halo Infinite (38,2%)
  • Terzo classificato (ex aequo): Psychonauts 2 (16,2%)

La nostra redazione ha individuato in Halo Infinite il gioco che caratterizza maggiormente l’anno di casa Xbox.

Nelle valutazioni dei lettori, invece, Master Chief cede il passo all’eccellente Forza Horizon 5, anche se la sfida è stata davvero combattuta fino all’ultimo – come dimostrano le percentuali.


Gioco dell’anno Nintendo

I nominati

  • Metroid Dread
  • The Legend of Zelda: Skyward Sword HD
  • Monster Hunter Rise
  • Shin Megami Tensei V
  • Bravely Default II

La scelta della redazione

  • Vincitore: Metroid Dread

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Metroid Dread (51,2%)
  • Secondo classificato: Monster Hunter Rise (19,7%)
  • Terzo classificato: The Legend of Zelda: Skyward Sword HD (18,1%)

Era difficile aspettarsi qualcosa di diverso: Metroid Dread, che vede un ritorno di Samus in grande stile, ha conquistato il premio di Gioco Nintendo dell’anno agli SG Awards 2021 sia nelle votazioni della redazione che in quelle dei lettori. Ottimo lavoro, cacciatrice di taglie!


Gioco dell’anno PC

I nominati

  • Age of Empires IV
  • Humankind
  • Inscryption
  • Days Gone
  • Pathfinder: Wrath of the Righteous

La scelta della redazione

  • Vincitore: Age of Empires IV

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Age of Empires IV (51,1%)
  • Secondo classificato: Days Gone (26,6%)
  • Terzo classificato: Inscryption (11,6%)

È un plebiscito per Age of Empires IV, quello che abbiamo visto: il ritorno della celeberrima saga ha conquistato il trono di Miglior gioco PC dell’anno sia per la nostra redazione che per i nostri lettori.

A inseguirlo nelle valutazioni dei lettori è curiosamente Days Gone, a conferma del grande interesse per gli arrivi di casa Sony anche su PC, mentre chiude il podio dei lettori l’intrigante Inscryption.


Gioco dell’anno VR/AR

I nominati

  • Resident Evil 4
  • Lone Echo II
  • Siper Elite VR
  • Hitman 3
  • The Witcher: Monster Slayer

La scelta della redazione

  • Vincitore: Resident Evil 4

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Resident Evil 4 (55,8%)
  • Secondo classificato: Hitman 3 ex-aequo (15,9%)
  • Terzo classificato: The Witcher: Monster Slayer ex-aequo (15,9%)

Anche in questo caso, redazione e lettori si trovano d’accordo nel premiare l’adattamento di Resident Evil 4 come miglior proposta dell’anno in realtà virtuale, dopo la fruttuosa collaborazione tra Capcom e Oculus.


Miglior narrativa

I nominati

  • Resident Evil Village
  • Psychonauts 2
  • The Forgotten City
  • Halo Infinite
  • Life is Strange: True Colors

La scelta della redazione

  • Vincitore: Life is Strange: True Colors

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Resident Evil Village (33,7%)
  • Secondo classificato: Life is Strange: True Colors (30,6%)
  • Terzo classificato: Psychonauts 2 (19,4%)

La nostra redazione ha deciso di premiare la scrittura di Life is Strange: True Colors, che ha proposto temi molto attuali per il 2021 come l’empatia, i rapporti umani, il peso che diamo o non diamo alle emozioni – nostre e soprattutto degli altri.

I lettori hanno assegnato l’ambita palma per la Miglior narrativa a Resident Evil Village, nuovo capitolo delle vicende di Ethan Winters che porta avanti l’epopea horror di casa Capcom.


Miglior direction

I nominati

  • Returnal
  • Deathloop
  • Metroid Dread
  • It Takes Two
  • Halo Infinite

La scelta della redazione

  • Vincitore: It Takes Two

La scelta dei lettori

  • Vincitore: It Takes Two (41,1%)
  • Secondo classificato: Halo Infinite (18,9%)
  • Terzo classificato: Deathloop (18,1%)

Redazione e lettori sono nuovamente concordi per la Miglior direction, che in entrambi i casi premia Josef Fares per il grande lavoro su It Takes Two, con un risultato che lo vede prendere il largo rispetto agli altri candidati. La personalità istrionica del director di Hazelight ha colpito nel segno e i suoi videogiochi sono sempre più unici e riconoscibili.


Miglior direzione artistica

I nominati

  • Deathloop
  • The Artful Escape
  • Metroid Dread
  • Kena: Bridge of Spirits
  • Ratchet & Clank: Rift Apart

La scelta della redazione

  • Vincitore: Deathloop

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Kena: Bridge of Spirits (38,7%)
  • Secondo classificato: Deathloop (22,1%)
  • Terzo classificato: Ratchet & Clank: Rift Apart (21,5%)

La nostra redazione ha premiato con la Miglior Direzione Artistica il lavoro di Sebastien Mitton per Deathloop: l’art director francese, che si era già distinto soprattutto in Dishonored 2, coglie ancora una volta nel segno con un lavoro di personalità, riconoscibile, che sprizza stile perfino da tutti i dettagli dell’HUD.

I nostri lettori hanno invece premiato Kena: Bridge of Spirits, che con la sua direzione artistica in stile film d’animazione ha conquistato decisamente i loro cuori, un piccolo Rot alla volta.


Miglior audio design

I nominati

  • Returnal
  • Resident Evil Village
  • Forza Horizon 5
  • Deathloop
  • Halo Infinite

La scelta della redazione

  • Vincitore: Returnal

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Forza Horizon 5 (30,6%)
  • Secondo classificato: Resident Evil Village (25,5%)
  • Terzo classificato: Returnal (24,1%)

Trovarsi nei biomi alieni e ostili di Returnal non sarebbe la stessa cosa senza quella punteggiatura sonora: ecco perché la nostra redazione ha deciso di premiare il gioco di Housemarque per il Miglior audio design dell’anno.

I nostri lettori hanno invece premiato il grande lavoro di Forza Horizon 5, che caratterizza a suon di effetti sonori i suoi bolidi e le lande in cui sfreccerete.


Miglior colonna sonora

I nominati

  • Life is Strange: True Colors
  • The Artful Escape
  • Death Stranding: Director’s Cut
  • Kena: Bridge of Spirits
  • Resident Evil Village

La scelta della redazione

  • Vincitore: Death Stranding: Director’s Cut

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Death Stranding: Director’s Cut (39,6%)
  • Secondo classificato: Resident Evil Village (21,6%)
  • Terzo classificato: Kena: Bridge of Spirits (16,5%)

A sorpresa, la redazione e i lettori si sono trovati concordi ad assegnare a Death Stranding: Director’s Cut il premio per la Miglior colonna sonora dell’anno, premiando così il grande lavoro svolto dal compositore Ludvig Forssell – che per questa riedizione ha realizzato tantissime nuove tracce musicali, chiamate ad accompagnare i momenti inediti nell’avventura di Sam Porter Bridges.


Miglior indie

I nominati

  • Death’s Door
  • Kena: Bridge of Spirits
  • Ender Lilies: Quietus of the Knights
  • Lake
  • The Forgotten City

La scelta della redazione

  • Vincitore: Kena: Bridge of Spirits

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Kena: Bridge of Spirits (66,3%)
  • Secondo classificato: Death’s Door (12,4%)
  • Terzo classificato: The Forgotten City (11,7%)

Nonostante le tante perle che il panorama indie ha proposto nel 2021, il premio dedicato è andato in entrambi i casi a Kena: Bridge of Spirits, e con ampio distacco. Il lavoro di Ember Lab è un grande gioco d’esordio e siamo curiosi di scoprire cosa attenderà i videogiocatori nel futuro di questo neonato team da poco votatosi al gaming.


Interpretazione dell’anno

I nominati

  • Erika Mori in Life is Strange True Colors
  • Maggie Robertson in Resident Evil Village
  • Anne Beyer in Returnal
  • Willem Defoe in 12 Minutes
  • Jason Kelley in Deathloop

La scelta della redazione

  • Vincitore: Maggie Robertson in Resident Evil Village

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Maggie Robertson in Resident Evil Village (42,2%)
  • Secondo classificato: Willem Defoe in 12 Minutes (18,7%)
  • Terzo classificato: Erika Mori in Life is Strange: True Colors (15,6%)

Redazione e lettori sono di nuovo concordi nell’assegnare la palma di Miglior interpretazione a Maggie Robertson, che con la sua Lady Dimitrescu in Resident Evil Village ha, di fatto, rappresentato una vera e propria icona dell’anno.


Gioco più atteso

I nominati

  • Elden Ring
  • Horizon: Forbidden West
  • Sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild
  • God of War: Ragnarok
  • Bayonetta 3

La scelta della redazione

  • Vincitore: Sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Elden Ring (36,3%)
  • Secondo classificato: God of War: Ragnarok (30,2%)
  • Terzo classificato: Sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild (15,9%)

Diversi, invece, i voti per il Gioco più atteso per il 2022: la nostra redazione si è espressa in favore del sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, che ha sulle spalle il peso di dover ripartire da un Capolavoro (sì, con la “C” maiuscola).

I nostri lettori hanno invece assegnato il bronzo al ritorno di Link, con l’oro portato a casa da Elden Ring, capace di sconfiggere al traguardo la concorrenza agguerrita (è il caso di dirlo) di Kratos per God of War: Ragnarok.


GIOCO DELL’ANNO

I nominati

  • Halo Infinite
  • Metroid Dread
  • Returnal
  • Deathloop
  • Resident Evil Village

La scelta della redazione

  • Vincitore: Metroid Dread

La scelta dei lettori

  • Vincitore: Resident Evil Village (31,9%)
  • Secondo classificato: Halo Infinite (24,4%)
  • Terzo classificato: Metroid Dread (15,3%)

La redazione di SpazioGames ha eletto (e con un certo distacco) Metroid Dread come Gioco dell’Anno 2021 agli SpazioGames Awards 2021. Il nuovo viaggio di Samus rappresenta un grande ritorno per i Metroid in due dimensioni ed è stato un grande faro nell’anno di casa Nintendo – e non solo – proponendo un’avventura di grande stile, personalità e capace di conquistare sia i veterani della saga che chi si avvicinava a Samus per la prima volta. Congratulazioni!

Il GOTY dei nostri lettori va invece a Resident Evil Village, che negli ultimi giorni di votazioni è riuscito a staccare Halo Infinite, chiamato ad accontentarsi dell’argento. L’horror di casa Capcom è stato amatissimo dalla community di SpazioGames, che lo ha preferito a tutti gli altri cinque nominati, portandolo a trionfare dopo delle votazioni molto combattute e con continui ribaltamenti di fronte.


Ringraziamo tutti i nostri lettori per aver votato e non possiamo che augurarci che il 2022 ci dia ancora più filo da torcere per nominare il suo gioco dell’anno!

Se volete supportare il lavoro di SpazioGames, potete acquistare i vostri videogiochi su Amazon a nessun costo aggiuntivo.