News 2 min

Alla fine, anche la seconda metà del 2022 si è riempita di uscite di videogiochi

Dopo un primo trimestre di fuoco, il 2022 ha rallentato parecchio, ma le uscite di videogiochi hanno popolato il prossimo autunno.

Il 2022 è un anno davvero particolare per i videogiochi: dopo i tanti rinvii del 2021, infatti, ha visto un esordio con un primo trimestre di fuoco, in cui tantissimi publisher hanno concentrato le loro uscite perché volevano che venissero annoverate in quel quarto fiscale – che per il mercato giapponese, oltretutto, era quello di chiusura dell’anno.

Ecco così Bandai Namco con Elden Ring, ecco Sony Interactive Entertainment con Horizon: Forbidden West e Gran Turismo 7, ecco Nintendo con l’esclusivo Triangle Strategy (firmato Square Enix), Leggende Pokémon Arceus e Kirby e la Terra Perduta, Square Enix stessa con Babylon’s Fall e Stranger of Paradise.

Ma ecco anche i lanci di Sifu, di Dying Light 2, della versione next-gen di Cyberpunk 2077, di Martha is Dead, di Grid Legends, di Tiny Tina’s Wonderlands – tutti uno di seguito all’altro, in un calendario affollatissimo che probabilmente, tenendo conto in modo realistico del potere d’acquisto dei giocatori, non avrà certo decretato il successo commerciale di tutti.

Da quel punto in poi, è arrivata la calma. Le uscite di grande peso si sono fatte molto più distanziate e, consultando il calendario, era possibile notare una certa calma sulla seconda metà del 2022, ancora di più dopo il rinvio di Starfield al 2023.

L'inizio del 2022 è stato ricchissimo di uscite

Tuttavia, considerando le novità arrivate da queste settimane – complici anche le presentazioni nella cornice della Summer Game Fest – si direbbe che la seconda metà dell’anno si sia riempita (eccome!) di appuntamenti da tenere d’occhio.

Dando un’occhiata al nostro calendariotra settembre e dicembre i nomi di peso non mancano più:

  • 1 settembre: The Lord of the Rings: Gollum
  • 2 settembre: The Last of Us – Part I
  • 8 settembre: Steelrising
  • 9 settembre: Splatoon 3
  • 20 settembre: Soulstice
  • 4 ottobre: Overwatch 2
  • 7 ottobre: Marvel’s Midnight Suns
  • 11 ottobre: Forspoken
  • 18 ottobre: A Plague Tale: Requiem
  • 21 ottobre: Scorn
  • 25 ottobre: Gotham Knights
  • 28 ottobre: Call of Duty: Modern Warfare II
  • 18 novembre: Pokémon Scarlatto e Violetto
  • 2 dicembre: The Callisto Protocol

Vale anche la pena ricordare che ci sono diversi giochi che ancora non hanno trovato la loro data specifica, ma che sappiamo essere ugualmente in arrivo entro la fine dell’anno (fino a contrordine, almeno).

In questo caso, i nomi sono:

  • Hogwarts Legacy
  • God of War: Ragnarok
  • Sonic Frontiers
  • Avatar: Frontiers of Pandora
  • Bayonetta 3
  • Mario + Rabbids: Sparks of Hope
  • Little Devil Inside
  • One Piece Odyssey
  • Return to Monkey Island
  • The Witcher 3: Wild Hunt (versione next-gen)
Anche Avatar: Frontiers of Pandora è previsto per il 2022

Se, insomma, anche tutti questi nomi trovassero effettivamente la loro sistemazione da qui alla fine del 2022, parleremmo di una seconda metà dell’anno decisamente ricca.

Non resta che mettersi comodi in attesa di saperne qualcosa di più: per ora, le uscite recenti ci hanno permesso di mettere le mani su Fire Emblem Warriors: Three Hopes (che trovate su Amazon al prezzo migliore) e sulla sorpresa Neon White, quindi i videogiocatori possono trattarsi benissimo anche mentre aspettano le novità dell’autunno.