News 2 min

Mourinho su Fortnite: “calciatori svegli tutta la notte a giocare questa stro**ata”

José Mourinho, allenatore della Roma, tra il serio e il faceto ha commentato l'amore dei calciatori per Fortnite.

Fortnite è senza ombra di dubbio uno dei giochi più popolari di sempre, oltre che uno di quelli più popolari in assoluto soprattutto tra i videogiocatori più giovani. Videogiocatori più giovani tra cui rientrano, anche, i calciatori. E José Mourinho non è felicissimo di questa cosa.

Il videogioco battle royale firmato da Epic Games continua a far segnare record su record di popolarità e la sua modalità in cui solamente un giocatore viene incoronato vincitore, mentre bisogna procurarsi armi e la mappa continua a restringersi per spingere allo scontro, è diventata un paradigma dei titoli competitivi.

Altre grandi produzioni, come Call of Duty: WarzoneApex Legends, hanno guardato al successo di Fortnite per costruire il loro, cavalcandone l’onda senza però riuscire a disinnescare il fenomeno del gioco originario.

Continuano così ad arrivare gli aggiornamenti costanti per il gioco di casa Epic, che di recente ha aggiunto al novero dei suoi protagonisti anche Master Chief da Halo, Kratos da God of War e che ha accolto anche la coraggiosa Aloy da Horizon: Zero DawnHorizon: Forbidden West.

Tutti eroi che aumentano l’attenzione che circonda il gioco, anche da parte dei calciatori. E, a quanto pare, anche e soprattutto da parte dei calciatori della Roma.

https://www.youtube.com/watch?v=10qlfWuxRpg&ab_channel=ASRoma

 

Il vate di Setubal è stato infatti protagonista di un breve video di botta e risposta sul canale ufficiale dell’AS Roma, dove tra i temi dibattuti troviamo proprio Fortnite. Tra il serio e il faceto, Mourinho ha risposto che il battle royale sarebbe «un incubo», perché i giocatori ci passano troppo tempo, a volte rinunciando perfino a riposare prima di una partita importante, pur di dedicarsi alla battle royale.

Come spiegato da Mourinho:

Fortnite? Un incubo. I calciatori stanno svegli tutta la notte a giocare a questa stron**ata. E poi il giorno dopo c’è la partita…!

Vi ricordiamo che la Roma è uno dei club che hanno concesso ufficialmente la licenzaeFootball, il nuovo PES di casa Konami, insieme alla Lazio, al Napoli, all’Atalanta e alla Juventus. Questo significa che, all’interno del gioco che sarà free-to-play (almeno nella sua proposta basica) sarà possibile trovare i giocatori, lo stemma e la maglia ufficiali della squadra capitolina.

Nel frattempo, Fortnite non si lascia impressionare troppo dalle parole di Mourinho e si prepara ad accogliere tanti ulteriori contenuti gratuiti, in vista di un evento imminente che durerà tre giorni. Speriamo solo che l’evento non si svolga nel bel mezzo degli allenamenti della Roma, altrimenti…

Se volete giocare Fortnite anche in portabilità, potreste approfittare del prezzo di Switch Lite su Amazon.