News 2 min

PS5, teaser di Sony: “aspettate di vedere i third-party”

Il ruolo delle terze parti è fondamentale per il futuro di PS5

PS5 si trova ancora all’inizio del suo ciclo vitale: la console ha visto la luce a novembre 2020, ma la strategia di Sony per il futuro appare sempre più chiara, anche grazie all’importanza del supporto third-party.

Il lancio è stato accompagnato da DualSense, il nuovo controller dell’azienda giapponese in possesso di feature innovative in grado di fornire un approccio inedito ai videogiocatori.

La reperibilità di PS5 è sempre stato un argomento particolarmente spinoso, sia per gli utenti che per la stessa Sony: a causa di questo innegabile problema e della forte richiesta, Xbox Series X ha battuto la console dell’azienda nipponica in un mercato degno di nota.

Nel mentre, in Cina si festeggia il lancio della nuova PlayStation con sei mesi di ritardo, e con delle inevitabili restrizioni relative ai giochi mostrati nel corso dell’evento, molti dei quali non autorizzati a essere pubblicati sul mercato cinese.

Nel corso della settimana, Hermen Hulst, boss di PlayStation Studios dal 2019, aveva confermato l’arrivo di un gran numero di titoli in esclusiva PS5, puntando i riflettori sul futuro della console.

Tra le risposte arrivate in seguito al commento dello stesso Hulst, colpisce un post di Christian Svensson, responsabile delle relazioni third-party di PlayStation, che ha rincarato positivamente la dose (via Push Square):

«Aspettate di vedere ciò a cui stanno lavorando i nostri third-party»

Malgrado molti dei titoli inclusi nel commento di Svensson siano destinati, per loro natura, ad arrivare su più piattaforme, è lecito attendersi che per alcuni di loro Sony abbia in serbo un destino diverso.

Lo stretto rapporto tra l’azienda giapponese e le esclusive temporali non può certo essere ignorato, e il supporto delle terze parti potrebbe rappresentare un elemento chiave per il futuro di PS5 e dell’inseparabile DualSense.

La community rimane in attesa di novità da parte di Sony per quanto riguarda nuove IP (originali, o third-party che siano) anche in vista dell’assenza del colosso nipponico all’E3 2021, che si terrà in forma rigorosamente digitale.

Vi avevamo parlato delle esclusive menzionate da Hulst in un articolo di pochi giorni fa, portando l’attenzione sul fatto che si tratta di circa 25 titoli di cui “quasi la metà” sarebbero nuove IP.

Ultimamente, l’azienda giapponese ha un occhio di riguardo per il mercato PC, dopo l’arrivo di Horizon Zero Dawn e lo sbarco imminente di Days Gone. Tra i giochi presenti nel catalogo Steam di PlayStation Studios, sembrano essere pronte ad arrivare delle new entry.

Nel mentre, è arrivata un’altra brutta notizia: sembra che Starfield, l’atteso sci-fi di Bethesda, potrebbe saltare a piè pari l’uscita su PS5, consegnando tutti i fan di Sony e della software house acquisita da Microsoft a un triste destino.

È bene ricordare che la prossima esclusiva per la console è entrata in fase gold, ed è quindi al riparo da eventuali rinvii e posticipazioni: siete pronti a immergervi nel mondo di Ratchet & Clank Rift Apart?

C’è qualche titolo che volete recuperare da PlayStation Store? Potete farlo comodamente acquistando una ricarica su Amazon.