News 2 min

PlayStation Store chiude, e i giochi PS3 sono già diventati carissimi

La scelta di Sony ha già delle conseguenze

La notizia della chiusura di PlayStation Store su PSP, PS3 e PS Vita è stata annunciata durante i primi giorni del mese in corso.

Sappiamo che, a partire dall’estate, l’accesso al negozio online relativo alle tre piattaforme Sony non sarà più disponibile, rendendo concreto il rischio che alcuni titoli vadano perduti.

C’è già qualche utente che, spinto dall’urgenza dell’ormai prossima chiusura, si è dato da fare per recuperare alcuni giochi presenti solo in formato digitale, ma sembra che non tutto sia andato per il verso giusto.

Sono infatti in tanti ad aver riscontrato il medesimo problema con tanto di errori specifici  8002950980029721 cercando di scaricare alcuni titoli prossimi alla sparizione.

La recente decisione di Sony sta avendo degli effetti anche per quanto riguarda il mercato delle copie fisiche per le sue precedenti console, in particolare PS3.

Sembra infatti che i prezzi di alcuni giochi abbiano raggiunto delle cifre simili a quelle relative ai titoli retrogame più datati, superando ampiamente anche i cento dollari, come riportato da un fan su ResetEra.

Si tratta di titoli come Asura’s Wrath, Yakuza Dead Souls, Ratchet & Clank 4 e altri meno noti che oscillano tra un minimo di 73 dollari a un massimo di 202 dollari.

Tra gli altri giochi rari che stanno venendo toccati da questo aumento incontrollato dei prezzi troviamo anche Afrika, Folklore e Puppeteer, ed è probabile che molto presto diventino persino introvabili.

Questo rinnovato aspetto “collezionistico” dei prodotti per PS3 potrebbe espandere il suo effetto rendendo sempre più ambita la console uscita ormai quindici anni fa.

I giochi che spariranno dallo store sono effettivamente tantissimi, ma alcuni di loro potrebbero tornare ad essere delle esclusive “obbligate” per console come Xbox e Wii, data la forzata assenza dal PlayStation Store.

Lo stesso Silent Hill sparirà definitivamente da ogni store digitale, diventando digitalmente irreperibile su tutte le console di Sony.

Le speranze dei fan del titolo Konami non sono ancora spente, però: sembra infatti che qualcosa si stia muovendo proprio sul fronte Silent Hill.

Ciò detto, le conseguenze relative alla scelta della chiusura mostrano che una buon fetta di pubblico è stata colta impreparata, e sembra che gli stessi sviluppatori non fossero stati avvisati per tempo.

Abbiamo discusso del danno di una chiusura simile con un archivista, che ci ha spiegato come mai l’addio a PlayStation Store sia tanto grave e quali potrebbero essere le soluzioni per aggirarlo.

Siete ancora in tempo per recuperare i titoli che avreste sempre voluto giocare, e potete farlo acquistando una ricarica per il PlayStation Store su Amazon.