News 2 min

Uno dei GOTY 2020 sta per arrivare su PlayStation

Zagreus è pronto ad arrivare su PS4?

La commissione coreana che si occupa di analizzare i giochi e convalidarne l’uscita, ha appena valutato Hades su piattaforma PS4, dopo la pubblicazione su Nintendo Switch, Windows e macOS lo scorso anno.

In seguito al lancio sui sistemi operativi appena citati e sulla console della casa di Super Mario, il roguelike di Supergiant Games sarebbe quindi pronto a sbarcare sulla “vecchia” console di Sony.

Il gioco ha vinto il premio del pubblico su Steam, riuscendo a battere anche il favorito, dotato di una diversa (ma non necessariamente maggiore) caratura videoludica, dato inizialmente per vincitore.

I fan più vivaci hanno immaginato un crossover tra Hades Fire Emblem Three Houses, il titolo di Intelligent Systems e Koei Tecmo arrivato su Nintendo Switch nell’estate del 2019, e il risultato è più che soddisfacente, soprattutto per gli amanti dei due prodotti.

Dopo il lancio originale, avvenuto nel settembre 2020, sembra che l’avventura di Zagreus sia prossima al debutto su PS4, per la gioia di tutti i fan in possesso della console di Sony.

Come riportato anche da Gematsu, dai documenti in arrivo dalla Corea è possibile apprendere che il publisher del titolo stavolta sarebbe Take Two e non Supergiant Games, anche se non sono stati forniti ulteriori dettagli su un’eventuale distribuzione fisica del gioco.

Su ResetEra i fan hanno reagito alla notizia con moti di giubilo, tra chi si è detto «bisognoso di vederlo in 4K» e chi, alla sola ipotesi, ha espresso «il massimo dell’eccitazione».

Per ora, l’unica versione retail di Hades è quella per Nintendo Switch, lanciata nel marzo 2021, a distanza di sei mesi dall’uscita originale sulla console di Super Mario.

Il titolo è stato un successo per la software house con base a San Francisco: dopo gli ottimi Bastion, Transistor e PyreHades è riuscito a vendere oltre un milione di copie, come annunciato dalla stessa Supergiant Games.

Si tratta di numeri da capogiro per il prodotto indie, che fanno il paio con gli ottimi voti ottenuti dalla stampa internazionale grazie ad un gameplay dinamico e ad una direzione artistica degna di nota, nonché profondamente coerente con il passato dello sviluppatore.

Se confermata, si tratterebbe di un’ottima notizia per tutti gli utenti Sony, soprattutto in seguito alla cocente (seppur ancora ipotetica) delusione relativa al presunto arrivo di Starfield in esclusiva Xbox e PC.

La fantasia dei fan non ha mai termine, e c’è chi ha giocato a Hades sfruttando i dance pad, controller da pavimento dedicati ai videogiochi musicali: il risultato è davvero esilarante (e forse anche più difficile dell’originale).

Anche IGN USA ha premiato il roguelike indie con il titolo di gioco dell’anno, e Neil Druckmann, director di The Last of Us Part II, non si è lasciato sfuggire l’occasione per dire la sua.

Siete amanti dei titoli impegnativi nonché fortunati possessori di PS5? Potete valutare l’acquisto di Demon’s Souls approfittando del prezzo proposto da Amazon.