News 2 min

Switch Pro, spunta la risoluzione “ottimizzata” (e potrebbe deludervi)

Alcune notizie (forse deludenti) sulla nuova console Nintendo

Nintendo Switch Pro torna a far parlare di sé, in una girandola di voci di corridoio che precede di pochi giorni l’evento della casa giapponese per l’E3 2021.

La console, che dovrebbe seguire il lancio della più economica Switch Lite, è da tempo attesa proprio prima della manifestazione.

Come abbiamo appuntato nel nostro calendario per l’evento, il Nintendo Direct dedicato alla kermesse losangelina è ormai a portata di mano.

Ma una prima presentazione, con prezzo e caratteristiche tecniche della piattaforma, potrebbe giungere da un giorno all’altro.

Stando ad un nuovo rumor proveniente da Taiwan, dove la console sarebbe prossima a venire prodotta, la GPU della versione più potente di Nintendo Switch girerebbe a 1 GHz in modalità TV e 768 MHz in portabilità.

La console viene definita capace di spingere fino a 120fps con una risoluzione di 720p in portabilità, anche se la Grande N starebbe fissando lo standard a 60fps.

La modalità TV sarebbe invece “ottimizzata” per una risoluzione nativa di 1440p, e quindi il tanto atteso 4K non debutterebbe in casa Nintendo fino ad una futura console.

Altra delusione potrebbe provenire in materia di DLSS, la miracolosa tecnica di rendering IA firmata Nvidia per aumentare l’impatto grafico senza incidere sulle prestazioni.

Il DLSS sarebbe destinato ad essere disponibile soltanto in modalità TV o potrebbe persino essere tagliato fuori dal lancio per ragioni tecniche, per poi arrivare in un secondo momento.

Gli sviluppatori third-party avrebbero già ricevuto i kit di sviluppo, e questo è coerente con le precedenti indiscrezioni sul tema.

Il report include alcune informazioni meno credibili, come un’ipotesi proveniente da “rumor in Giappone” che Xbox Game Pass potrebbe arrivare su Switch in tempo per l’uscita del modello Pro.

Sappiamo che ci sono state discussioni al riguardo tra Microsoft e Nintendo ma pare improbabile che la cosa si concluda (o, se mai lo farà, non così in fretta).

Curiosamente, un altro report attendibile aveva suggerito come il platform owner di Kyoto si fosse ritrovato “ispirato” dalle scelte della casa americana in termini di design per la nuova console.

Con il nostro Valentino Cinefra, ci siamo chiesti soltanto pochi giorni fa se questa macchina e i multipiattaforma servano davvero a Nintendo ora come ora.

Se siete interessati a Xbox Game Pass, potete sempre abbonarvi per ottenerlo su Xbox Series X|S, Xbox One, PC e mobile