News 2 min

Switch Pro corregge un difetto storico, “ruba” un dettaglio a Microsoft?

La nuova edizione della console sarebbe in uscita a novembre

L’annuncio ormai imminente di Switch Pro viene preceduto da un nuovo rumor proveniente dalla testata spagnola Vandal.

Nintendo Switch starebbe per ricevere una nuova variante, modificata più che leggermente nel design e, pare, più performante.

Questa edizione sarebbe destinata a sostituire integralmente il modello base, con un prezzo che dovrebbe mantenersi su quello originale.

Si pensava che il reveal sarebbe arrivato all’E3 ma, secondo gli ultimi sviluppi, sarebbe stato anticipato in modo da permettere agli sviluppatori di presentare i loro giochi compatibili alla manifestazione.

Stando a Vandal, come riporta VGC, le ultime informazioni arrivano da un produttore asiatico di periferiche per Nintendo Switch, che afferma di avere avuto accesso alla console.

Vandal afferma che il lancio globale quest’anno sarebbe incerto e che la console potrebbe uscire in Europa verso la fine di novembre.

Secondo queste informazioni, il dock del nuovo Nintendo Switch sarebbe leggermente più largo sul posteriore rispetto all’originale.

Questo perché Nintendo avrebbe sostituito le porte USB 2.0 con porte USB 3.0 di ultima generazione per velocizzare la connessione cablata con gli altri dispositivi e controller.

Inoltre, finalmente, sarebbe stata inclusa una porta ethernet, abbandonando l’obbligo di utilizzo della rete in wi-fi o, peggio, dell’acquisto di un adattatore.

Un altro dettaglio riguarda la cornice, che sarebbe stata assottigliata per contenere lo schermo più ampio da 7 pollici senza comportare un aumento eccessivo delle dimensioni della console.

Le dimensioni della console sarebbero infatti molto simili a quelle correnti, ma il cavalletto sarebbe più robusto per il gioco “da tavolo”.

Si parlerebbe di un flap vicino a quello della linea Surface di Microsoft, da cui Nintendo potrebbe aver tratto spunto.

Sarebbe come una restituzione del favore a Redmond, visto che Xbox ha recentemente aggiornato un dispositivo Surface perché ricordasse Nintendo 3DS.

Il numero di unità disponibili sarebbe però piuttosto limitato a confronto con gli altri lanci hardware della Grande N.

Un problema, questo delle unità, che stanno attraversando similmente tutti i competitor di Nintendo, PlayStation 5 in primis.

Tuttavia, questo non dovrebbe impedire alla casa giapponese di fare un importante E3, sia per quanto riguarda il “pre” che per l’evento vero e proprio.

Preferite la variante più economica e più leggera? Nintendo Switch Lite è disponibile ad un ottimo prezzo su Amazon