News 2 min

Switch OLED dice addio al Joy-Con drift? Nintendo svela le novità

Nintendo Switch OLED include l'ultima versione migliorata dei Joy-Con.

Poche ore dopo l’annuncio di Switch OLED, Nintendo aveva svelato come a livello hardware i controller non erano affatto diversi rispetto ai Joy-Con attualmente diffusi in commercio, ma stando alle ultime dichiarazioni non sarebbe affatto così.

Per celebrare il lancio di Nintendo Switch Modello OLED, la casa di Kyoto ha infatti svelato di aver costantemente lavorato al miglioramento dei controller e che chiunque acquisterà la nuova versione della console potrebbe dire addio ad un fastidioso problema che ha tormentato i Joy-Con fin dal lancio.

La situazione era diventata talmente grave al punto da spingere Nintendo a brevettare nuovi controller, per provare a risolvere questa problematica alla radice.

Negli ultimi Joy-Con rilasciati era stata però scoperta una novità proprio per risolvere il drifting, che stando alle ultime dichiarazioni dovrebbe essere stata inclusa anche all’interno del modello OLED.

https://www.youtube.com/watch?v=N8BXsSkdq3U

 

In un nuovo segmento intitolato «Chiedi allo sviluppatore» (via Nintendo Life), Toru Yamashita di Nintendo ha avuto modo di spiegare che cosa intendesse la compagnia quando inizialmente sottolineavano che i Joy-Con erano identici:

«Avevamo menzionato che le specifiche dei controller Joy-Con non fossero cambiate nel senso che non avevamo aggiunto nuove feature, come nuovi pulsanti.

Gli analogici dei controller inclusi con Nintendo Switch modello OLED sono l’ultima versione con tutti i miglioramenti».

Nintendo ha comunque ribadito che i nuovi analogici saranno inclusi non solo con Nintendo Switch modello OLED, ma anche sulle versioni Lite, il modello 2019 e sui Pro Controller, oltre che naturalmente sui nuovi Joy-Con venduti separatamente.

Nonostante Nintendo non parli nello specifico del drifting, la compagnia ha comunque dichiarato di aver fatto diversi test proprio in quella direzione, nella speranza che il problema non si verifichi più:

«Gli analogici rilasciati al lancio avevano completato il test di affidabilità di Nintendo utilizzando il metodo di roteare lo stick applicandogli pressione continuamente, usando lo stesso criterio sfruttato per gli analogici del Wii U GamePad.

Dato che cerchiamo costantemente di migliorarlo, abbiamo investigato i controller Joy-Con utilizzati dai consumatori e abbiamo ripetutamente migliorato la resistenza all’usura e la durabilità».

Il messaggio di Nintendo ai giocatori interessati appare dunque chiaro: acquistando Switch OLED non si dovrebbe più correre il pericolo di incorrere nel fastidioso drifting degli analogici.

Se possedete una versione precedente dei controller e soffrite anche voi di questo problema, abbiamo realizzato una guida per spiegarvi come risolvere il Joy-Con drift.

Nel caso preferiate cogliere l’occasione per aggiornare la vostra console, ricordiamo che proprio da oggi è disponibile Nintendo Switch OLED: a questo indirizzo potete trovare la nostra recensione.

Se però non vi sentite sicuri su quale sia il modello più indicato per le vostre esigenze, nella nostra guida vi spieghiamo tutte le differenze tra le versioni di Nintendo Switch disponibili in commercio.

Se siete maggiormente interessati al gaming in portabilità, su Amazon potete trovare anche Nintendo Switch Lite a un prezzo imperdibile.