GUIDA 6 min

Nintendo Switch vs Switch OLED vs Switch Lite: cosa cambia e quale scegliere

Se non sapete quale Nintendo Switch sia quella più adatta alle vostre esigenze, vi aiutiamo a orientarvi nella nostra guida.

A partire dal prossimo 8 ottobre, i giocatori che vogliono portare a casa una Nintendo Switch si troveranno di fronte a tre opzioni di scelta: potranno optare per il modello standard, lanciato nel 2017 (e aggiornato in alcune specifiche nel 2019), per il modello Switch Lite solo portatile e per il nuovo modello OLED, pensato per migliorare l’esperienza in alcune specificità – a partire dal display da cui prende il nome.

Quali sono, però, le reali differenze tra Switch, Switch Lite e Switch OLED? Se non vi siete mai avvicinati al mondo della console Nintendo o magari dovete regalarla a qualcuno e non sapete decidervi, quale potrebbe essere l’opzione migliore per voi? Vediamo insieme di fare il punto tra le differenze e le analogie tra i differenti modelli, vedendo anche la compatibilità dei giochi, i prezzi di listino e altre caratteristiche che vi aiuteranno a orientarvi.

Specifiche tecniche: cosa cambia

La prima caratteristica di cui tenere conto per orientarsi tra i diversi modelli di Switch sono ovviamente le specifiche tecniche.

 
Switch Switch OLED Switch Lite
 Display 6,2″ LCD 7″ OLED 5,5″ LCD
 Risoluzione 1280 x 720 1280 x 720 1280 x 720
 Dimensioni 102 x 239 x 13,99 mm 102 x 242 x 13,9 mm 91,1 x 208 x 13,9 mm
 Peso 297 grammi 320 grammi 275 grammi
 Archiviazione 32 GB (espandibili) 64 GB (espandibili)  32 GB (espandibili)
 Chipset Nvidia Tegra X1 Custom Nvidia Tegra X1 Custom Nvidia Tegra X1 Custom
 Connettività USB-C, jack audio 3,5 mm, microSD USB-C, jack audio 3,5mm, micro SD, porta LAN USB-C, jack audio 3,5 mm, micro SD
 Batteria Tra 4,5 e 9 ore Tra 4,5 e 9 ore Tra 3 e 7 ore
 Joy-Con estraibili x
 Collegamento a TV x

Qual è la Switch più potente?

La risposta è semplicissima: tutte e nessuna. Al contrario di quanto accadde con Nintendo 3DS e New Nintendo 3DS, infatti, in questo caso Nintendo ha fatto in modo che tutti i modelli di Switch condividessero la stessa potenza. Questo significa che, al di là delle differenze di schermo, o di capienza dell’archiviazione, i giochi gireranno tutti nello stesso modo.

Nintendo Switch modello OLED

Nel caso di Switch Lite, che è solo portatile, i giochi saranno paragonabili alle performance in modalità portatile di Switch e Switch modello OLED, non avendo a disposizione un dock che può dare un miglioramento (anche al raffreddamento) nelle performance in modalità TV.


Cosa cambia da Switch standard a Switch modello OLED?

Il nome dice già molto delle differenze che intercorrono tra la normale Nintendo Switch e la nuova console Nintendo Switch Modello OLED. Tuttavia, il rinnovato display non è la sola differenza tra le due piattaforme. Di seguito, vediamo cosa Switch OLED ha in più rispetto a Switch standard:

 
Switch Switch OLED
Display 6,5″ LCD 1280×720 7″ OLED 1280×720
Archiviazione 32 GB espandibile 64 GB espandibile
Collegamento internet Wi-Fi Wi-Fi e porta LAN
Stand Sottile sul retro, due posizioni Lungo tutto il retro, più inclinazioni
Switch, Switch OLED e Switch Lite

Cosa cambia da Switch standard e modello OLED a Switch Lite?

La risposta anche in questo caso è molto semplice: Nintendo Switch Lite è pensata per giocare solo in portatile e non può essere collegata a un televisore. Questo significa anche, se siete aspiranti streamer o youtuber, che non può essere collegata a una scheda di acquisizione per catturare il vostro gameplay.

La console ha un display LCD da 5,5″, dimensioni ridotte e un peso contenuto, che la rendono perfetta per giocare in mobilità, essendo anche più maneggevole. Chi vi scrive è donna (traduco: non ho mani particolarmente generose) e, personalmente, con Switch Lite non mi è capitato di sentire la stanchezza nell’impugnatura delle console che mi capitava con Switch standard. Tuttavia, è anche vero che con Switch standard potevo scollegare i Joy-Con, posare la console su qualche ripiano e giocare con le braccia distese – cosa che su Switch Lite non è possibile.

Nintendo Switch Lite si può utilizzare solo in portatile

Quanto cambia per la batteria nei diversi modelli di Switch?

In realtà, molto poco: la batteria ha performance nominalmente molto simili e, in ogni scheda tecnica, Nintendo precisa che tanto dipende dal gioco che state giocando. Una partita a Brain Training andrà a far spendere alla console molte meno energie rispetto a una sessione a The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Da scheda tecnica, Switch e Switch modello OLED si attestano entrambe tra le 4,5 e le 9 ore a seconda del gioco, la più leggera Switch Lite va tra le 3 e le 7 ore di gioco. In tutti e tre i casi, potete usare l’alimentatore in dotazione (che per la Standard e la OLED normalmente collegate alla base dock) per giocare in modalità portatile anche mentre la console è in carica.

Che giochi ci girano?

Avendo tutte e tre i modelli di Nintendo Switch la stessa identica potenza, tutti i giochi girano su tutti i modelli, con delle eccezioni per Nintendo Switch Lite. La console, essendo solo portatile, non supporta nativamente i giochi che non prevedono la modalità portatile, ma solo l’uso da tavolo (la console poggiata da qualche parte con i Joy-Con scollegati) o l’uso in modalità TV.

Nintendo Labo è uno dei giochi non nativamente compatibili con Switch Lite

Il motivo è presto detto: su Switch Lite non potete staccare i Joy-Con. I giochi che, quindi, ne richiedono l’uso staccato dal corpo della console, magari per i sensori di movimento, non sono supportati nativamente, a meno di non acquistare separatamente dei Joy-Con da utilizzare a questo scopo.

Quali giochi non funzionano su Switch Lite

Di seguito, per maggior chiarezza riportiamo la lista dei giochi non nativamente compatibili con Nintendo Switch Lite.

  • 1-2-Switch
  • Fitness Boxing 1 & 2
  • Ring Fit Adventure
  • Nintendo Labo
  • Super Mario Party
  • La saga Just Dance
  • Surgeon Simulator CPR

Ogni Switch si può collegare a una TV o scheda di acquisizione?

No. Solo Nintendo Switch standardNintendo Switch Modello OLED possono essere collegate a un televisore. Non è possibile collegare Nintendo Switch Lite, che rimane rigorosamente portatile.

Questo vale anche per il collegamento a una scheda di acquisizione: se, quindi, state pensando di acquistare o di regalare una di queste console con in mente anche la prospettiva di fare streaming o video sui videogame, avete bisogno di un modello che si colleghi alla TV.

Prezzi di Nintendo Switch: quale conviene di più?

Il modello di Nintendo Switch più economico è sicuramente quello Lite, ma come abbiamo spiegato comporta delle rinunce come il mancato collegamento al televisore e l’impossibilità di scollegare i controller dal display.

Di seguito, vediamo i prezzi di listino standard di tutti i modelli, con alcune osservazioni.

 
Switch Switch OLED Switch LITE
Listino  329,99€ 349,99€ 219,99€

Considerando che Switch Modello OLED è in uscita, non aspettatevi sconti a breve sul suo costo di listino di 349€. Tuttavia, visti i soli 20€ di differenza rispetto al costo di listino del modello standard, è chiaro che l’intento di Nintendo sia soprattutto quello di renderlo il nuovo modello base, come fu per New 3DS alla sua epoca.

Il modello standard di Switch ha un prezzo di listino di 329,99€, ma è anche vero che spesso potete trovarla a prezzi più bassi, intorno ai 290€. Considerando l’arrivo del modello OLED, è legittimo aspettarsi che i prezzi dei vecchi modelli si abbassino, avendo un display meno prestante e più piccolo, oltre che una dock che non permette il collegamento cablato alla linea internet.

L'originale Nintendo Switch

Per quanto riguarda il modello Lite, invece, è possibile approfittare molto spesso di prezzi abbastanza ridotti sui diverse colorazioni, che vanno anche sotto i 180€. Se, quindi, volete avvicinarvi alla libreria di giochi di Switch e pensate che giocherete soprattutto in portatile, si tratta senza dubbio alcuno della scelta più economica e del miglior rapporto qualità/prezzo.

Nintendo Switch standard: per chi è la scelta migliore

Con il modello OLED in uscita, Switch standard ora come ora rimane una scelta raccomandata per chi vuole avvicinarsi al mondo dei giochi di casa Nintendo, ma allo stesso tempo vuole risparmiare qualcosa.

Considerando che questo modello nella prospettiva della casa di Kyoto diventerà obsoleto, è legittimo aspettarsi che venga ulteriormente deprezzato. Questo significa che potrete portare a casa una vera e propria Nintendo Switch, che potete anche collegare alla TV e usare per lo streaming, spendendo sensibilmente meno di quanto vi verrebbe richiesto per il modello OLED.

Nintendo Switch standard

Nintendo Switch modello OLED: per chi è la scelta migliore

La risposta qui è semplice: il modello OLED è perfetto per chi vuole la miglior Nintendo Switch, da scheda tecnica, e non ha problemi di budget.

Il display migliorato, lo stand più comodo per l’uso in modalità TV, la porta LAN per un gioco online più stabile ne fanno la scelta ideale per chi sa che giocherà sia sulla TV che fuori casa – ma non aspettatevi tagli di prezzo a stretto giro.

Nintendo Switch modello OLED

Nintendo Switch Lite: per chi è la scelta migliore

Se siete interessati ai giochi di Nintendo Switch ma ne fruireste soprattutto in portatile, la scelta migliore è Nintendo Switch Lite. Estremamente economica rispetto alle due sorelle maggiori, la console non è però collegabile al televisore (o a una scheda di acquisizione) e non permette di giocare una manciata di giochi che richiedono l’acquisto separato di controller Joy-Con (trovate poco sopra l’elenco completo).

Per il resto, è una console Switch in tutto e per tutto e questo significa che, se non dovete giocare sulla TV, vi dà la chiave di accesso ai grandi giochi che Nintendo – e non solo lei – ha sfornato per la piattaforma, a un prezzo molto contenuto.

Le diverse colorazioni di Nintendo Switch Lite

Speriamo che questa guida possa avervi aiutato a orientarvi tra le differenze e le specificità dei modelli della console della casa di Kyoto. Sentitevi liberi, in caso di interrogativi, di porli alla nostra redazione nell’area commenti.

Se volete acquistare Nintendo Switch standard, potete trovarla su Amazon a prezzo ridotto. Occhio anche ai pre-ordini del modello OLED, mentre trovate qui costanti sconti sul modello Lite.