News 2 min

Skyrim con 1200 mod, 4K e ray tracing è un altro gioco (ed è meraviglioso)

Ma è proprio lui?

The Elder Scrolls V Skyrim continua a tenere banco negli hardware degli appassionati, anche per il fatto che un sesto episodio, a quasi dieci anni dall’ultimo, tarda ad arrivare.

Nonostante questa prolungata assenza, il quinto capitolo della saga, pronto a tornare a novembre in una nuova Anniversary Edition, conserva intatto il suo fascino e la sua profondità.

Le iconiche location che hanno reso celebre l’avventura del Dovahkiin sono ormai talmente celebri da essere state riprodotte in un survival molto giocato ultimamente.

Con una fanbase così affezionata, non possono mancare un gran numero di modder costantemente impegnati a introdurre nel titolo una valanga di novità, l’ultima delle quali unisce il mondo di The Elder Scrolls a quello di Star Wars.

Ma come sarebbe il gioco se venissero applicate ben 1200 mod (e non solo)? La risposta è servita, grazie a un video in cui è possibile ammirare il titolo arricchito da ray tracing e 4K., oltre che dal numero di mod appena citato.

Opera di Digital Dreams, il risultato è sbalorditivo e potete ammirarlo in tutto il suo splendore nel video qui sotto, che vi farà guardare a Skyrim con occhi completamente nuovi (via Wccftech):

 

Il filmato si apre su un fiume e in seguito mostra diverse località caratteristiche del mondo di gioco, come le montagne innevate, le ampie vallate e gli immancabili panorami boschivi.

Non mancano alcune delle città più caratteristiche dell’avventura, arricchite dalla presenza dell’enorme numero di mod che ha il merito di far splendere di nuova luce gli scorci che tutti ricordiamo.

Si può infatti notare una presenza nettamente maggiore di elementi quali alberi, erba e fiori nonché una lunga serie di texture nettamente più dettagliate rispetto a quelle originali.

Per chi avesse necessità di prendere nota di tutte le mod utilizzate nel filmato, la lista completa è disponibile su GitHub.

Solo un mese fa vi avevamo parlato di un esperimento simile, ma in quel caso si trattava “solo” di 500 mod (con l’immancabile ray tracing).

Un’altra opportunità per guardare il gioco con occhi nuovi è offerta da un diorama in movimento creato da un fan con uno spiccato senso artistico.

Ricordate l’indimenticabile sequenza iniziale? Stando a quanto affermato dagli sviluppatori, per farla diventare com’è oggi è stato necessario un lungo lavoro per colpa di una semplicissima ape.

Se avete voglia di scoprire altri titoli del catalogo Bethesda, potete approfittare dell’ottimo prezzo di Fallout 76 su Amazon.