News 2 min

PS4, l’ultimo aggiornamento sistema il fastidioso “bug dell’orologio”

L'ultimo aggiornamento PS4 avrebbe sistemato una volta per tutte il problematico "bug dell'orologio".

L’ultimo aggiornamento rilasciato su PS4 la scorsa settimana sembra abbia messo la parola fine una volta per tutte ad uno dei bug più problematici recentemente scoperti dalla community.

Stiamo parlando del cosiddetto «bug dell’orologio»: si trattava di un problema che avrebbe potenzialmente potuto impedire di avviare i giochi su PlayStation 4, nel caso la batteria interna si fosse scaricata del tutto.

La colpa di questo problema era legata ai trofei che registrano l’orario in cui sono stati sbloccati: in determinate circostanze, la console avrebbe dunque potuto rifiutarsi di avviare i giochi.

Sony aveva promesso di lavorare ad una soluzione per il problema: dopo diversi mesi, sembra che la casa di PlayStation sia riuscita a mantenere la parola data grazie all’update 9.0.

 

Secondo quanto riportato dalla community, pare infatti che l’ultimo aggiornamento sia riuscito a sistemare definitivamente il fastidiosissimo bug dell’orologio (via PlayStation LifeStyle).

L’utente Twitter Destruction Games ha infatti segnalato che dopo aver aggiornato la sua PlayStation 4 e dopo aver fatto alcuni test è stato in grado di avviare giochi senza che questi provocassero un crash all’avvio, come invece accadeva quando il bug era presente.

Ha inoltre dimostrato di essere riuscito a sbloccare alcuni trofei, senza che naturalmente venisse registrato alcun orario ufficiale dato che la batteria interna continuava ad essere non funzionante.

Destruction Games ha inoltre affermato di aver sentito da altri utenti che anche i giochi digitali non sarebbero più coinvolti da questo problema, pur ammettendo di non aver testato lui stesso il fix con questi titoli.

Anche l’account Twitter Does it play?, il primo a rendere ufficialmente noto il problema, ha iniziato a pubblicare tutte le testimonianze di chi conferma che il problema pare essere stato ufficialmente risolto, evidenziando che anche loro presto faranno dei test per fornire un’ulteriore dimostrazione.

Insomma, nonostante si trattasse comunque di un’eventualità molto remota, gli utenti potranno dunque essere felici e rimanere sereni: PS4 continuerà a funzionare anche dopo diverso tempo.

Non è invece chiaro se questo problema sia stato sistemato anche su PS5, dato che si trattava di un bug ereditato perfino dalla console next-gen.

Ad ogni modo, se non avete ancora fatto l’aggiornamento, vi consigliamo di aspettare ancora un po’: sembra infatti che l’ultimo update possa provocare seri problemi.

Sono infatti arrivate diverse segnalazioni di PS4 rimaste bloccate dopo l’aggiornamento: al momento non esiste ancora una soluzione ufficiale, ma l’ipotesi più probabile è che Sony possa presto rilasciare un nuovo update più sicuro.

Se siete amanti del gioco online, vi servirà un’iscrizione attiva a PlayStation Plus: potete ricaricare l’abbonamento su Amazon.