News 2 min

Death Stranding Director’s Cut, Kojima svela una feature “nascosta”

Ci sarà un nuovo livello di difficoltà ad attendervi

Death Stranding ha sorpreso i fan con l’annuncio, avvenuto nel corso del Summer Game Fest 2021, di una Director’s Cut in arrivo il 24 settembre in esclusiva PS5.

L’ultimo titolo di Hideo Kojima e della sua Kojima Productions avrà modo di sfruttare le feature dell’ammiraglia di Sony per migliorare quanto di buono fatto in passato e cogliere l’occasione per dare il benvenuto a nuovi contenuti.

La data di lancio è stata confermata solo qualche giorno fa con un nuovissimo trailer, nel quale sono state mostrate una serie di feature inedite che verranno introdotte in questa versione.

L’edizione originale continua a riservare parecchie sorprese, una delle quali si è mostrata sotto forma di omaggio a Star Wars, a riprova della profonda passione di Kojima per il cinema.

Il filmato svelato nei giorni scorsi ha celato una feature probabilmente desiderata da molti giocatori, ovvero un nuovo livello di difficoltà.

La rivelazione è arrivata direttamente dal profilo Twitter del game designer nipponico, che si è espresso come segue (via PSLS):

«Oh, e ci sarà anche una modalità molto difficile».

La notizia farà felici tutti i fan che hanno storto il naso durante gli scontri e le boss fight, spesso tacciate di non essere particolarmente impegnative.

Rimanendo nel medesimo ambito, sappiamo che il gioco includerà una serie di miglioramenti per quanto riguarda le meccaniche di combattimento corpo a corpo, caratterizzate da mosse limitate nella versione originale, nonché un nuovo arsenale.

È molto probabile che il livello di sfida aggiuntivo sfrutterà a dovere le novità incluse nella Director’s Cut di Death Stranding, e potrebbe essere un ottimo modo per aggiungere un certo spessore alle battaglie.

È altresì noto che ci saranno nuove boss fight, ulteriore motivo che potrebbe spingere gli utenti già in possesso della versione originale a effettuare nuovamente l’acquisto.

Se il nuovo trailer dell’avventura di Sam Porter Bridges vi ha affascinato, non perdetevi questo gustoso retroscena svelato dallo stesso Kojima.

Va sottolineato che la recente politica di Sony nei confronti delle Director’s Cut ha causato una serie di reazioni (a volte discordanti) da parte della community, soprattutto in seguito alla richiesta di un pagamento per effettuare l’upgrade.

Sembra che Death Stranding e Ghost of Tsushima potrebbero non essere gli unici prodotti a subire questo trattamento, e che altri giochi potrebbero seguirli nel prossimo futuro.

Se siete fan di Hideo Kojima e non avete ancora giocato Metal Gear Solid Vpotete farlo approfittando dell’offerta di Amazon.