News 2 min

Death Stranding ha un omaggio a Star Wars (che abbraccia il Lato Oscuro)

La Forza scorre potente in Kojima.

Death Stranding è l’ultimo capolavoro di Hideo Kojima, un gioco che offre una visione davvero unica e irripetibile del genio visionario dell’autore nipponico.

Trattandosi del primo gioco di Kojima Productions dopo l’addio del papà di Solid Snake alla saga di Metal Gear Solid, l’avventura di Sam Porter Bridges è un titolo in grado di fare ancora molto discutere, ad anni dalla sua uscita.

A riaccendere la fiamma, anche l’annuncio della Director’s Cut attesa su PS5, la quale rimetterà sicuramente in discussione tutte le nostre certezze sul gioco di Kojima.

Se già nei giorni scorsi vi avevamo segnalato di come Death Stranding abbia al suo interno alcuni Easter Egg davvero unici, è ora il turno di una nuova chicca che manderà in estasi i fan di una delle saghe più famose di sempre.

Attenzione: da ora seguono alcuni spoiler su personaggi ed eventi di Death Stranding. Proseguite a vostro rischio.

Stiamo parlando del leggendario franchise di Star Wars, incluso anche nel titolo di Kojima-san all’interno di una specifica missione del gioco.

Si tratta infatti di un chiaro riferimento al cosiddetto «Ordine 66», un evento che i fan della saga di Guerre Stellari conoscono fin troppo bene.

Si tratta infatti dell’emissione da parte del Cancelliere Supremo Palpatine di un ordine in grado di dare inizio della Grande Purga Jedi, lo sterminio che consentì poi la nascita dell’Impero Galattico.

L’ordine 66 di Death Stranding è invece la consegna finale di una pizza a Peter Englert, alias Higgs Monaghan.

Proprio come in Star Wars Episodio III Palpatine rivela la sua vera identità ai Jedi dopo aver emesso l’Ordine 66, anche in questo caso scopriamo che Higgs è il villain del gioco dopo avere concluso questa – apparentemente – semplice missione.

 

Sicuramente, questo ennesimo Easter Egg conferma l’amore e la passione di Kojima verso il mondo del cinema nella sua interezza, inclusa la saga ambientata «in una galassia lontana lontana».

Parlando ancora del buon Hideo, avete letto che l’autore giapponese starebbe davvero di stringere un accordo esclusivo con Xbox per un gioco a episodi?

Inutile dire che questa notizia non è affatto piaciuta ad alcuni fan PlayStation, i quali hanno aperto una petizione ai danni di Kojima.

Ricordiamo infine che la nuova versione di Death Stranding non dovrebbe in ogni caso tardare ad arrivare, con un’uscita prevista in esclusiva su PS5.

Se non lo avete ancora giocato, potete recuperare la versione definitiva di Metal Gear Solid V con Ground Zeroes e The Phantom Pain ad un prezzo davvero molto basso.