News 1 min

Cyberpunk 2077, un mese fa la rimozione su PlayStation Store

Un mese fa scoppiava il caso legato all'uscita di Cyberpunk 2077

La versione console di Cyberpunk 2077 ha sortito discussioni feroci in rete, arrivando a venire rimossa dalla vendita su PlayStation Store un mese fa.

Al momento della rimozione, che si è resa necessaria per l’elevato numero di richieste di rimborso, Sony si è assunta l’onere di offrire refund a tutti i giocatori insoddisfatti che avevano effettuato l’acquisto.

Al tempo, CD Projekt ha lasciato intendere che la decisione fosse stata presa di comune accordo con Sony, anche se in realtà sono trapelati report di rapporti abbastanza tesi tra le parti in merito alla vicenda (e soprattutto alla “promessa” di rimborsi alla cieca).

Un caso simile è stato sventato sullo store Xbox, sebbene anche Microsoft abbia preso delle precauzioni – segnalando nel dettaglio che la versione per One sarebbe stata molto al di sotto delle aspettative.

Nell’ultimo video di scuse, il co-fondatore Marcin Iwinski ha fornito un aggiornamento sulle tempistiche del ritorno su PlayStation Store:

«Stiamo lavorando su fix e aggiornamenti e insieme a Sony per portare Cyberpunk 2077 sul PlayStation Store il prima possibile».

Una definizione alquanto generica che, al momento, non chiarisce nel dettaglio quando lo shooter RPG sarà nuovamente disponibile in formato digitale per PS4 e PS5.

Ad ora, la roadmap per i prossimi aggiornamenti è stata definita: abbiamo la prima major patch in arrivo questa settimana, la 1.2 è in uscita a febbraio, mentre nella seconda metà dell’anno arriveranno gli upgrade next-gen tanto attesi.

Se, in attesa delle patch, volete mettere le mani sul titolo CD Projekt al minor prezzo, approfittate di queste offerte che trovate su Amazon