News 3 min

Call of Duty Warzone dichiara guerra ai cheater: in arrivo grosse novità [Agg.]

Gli sviluppatori di Call of Duty Warzone sono pronti a svelare le novità per fermare i cheater.

Aggiornamento ore 19.57: Con un nuovo comunicato ufficiale rilasciato sul proprio blog, Activision ha ufficializzato l’arrivo di Ricochet, il nuovo sistema anti-cheat che dovrebbe fermare una volta e per tutte gli imbroglioni su Call of Duty Warzone.

Si tratta di un sistema che sarà obbligatorio per giocare con il battle royale su PC e che rafforzerà la sicurezza del noto sparatutto e che sarà implementato anche su Call of Duty Vanguard.

«Siamo orgogliosi di introdurre RICOCHET Anti-Cheat, un robusto sistema anti-cheat supportato da una squadra di professionisti dedicati, concentrati sul combattere il gioco scorretto.

L’iniziativa RICOCHET Anti-Cheat è un approccio poliedrico per combattere il cheating, che include diversi strumenti dal lato server che includono analisi per identificare il cheating, processi di investigazione migliorati per identificare i cheater, aggiornamenti per migliorare la sicurezza degli account ed altro ancora».

Activision sottolinea inoltre che, dato che su Call of Duty Warzone è naturalmente disponibile il cross-play, anche gli utenti su console gioveranno dell’introduzione del nuovo sistema, vedendo conseguentemente meno imbroglioni rovinare le loro partite.

 

Articolo originale: Il successo avuto da Call of Duty Warzone, il free-to-play della popolare serie sparatutto di Activision, è sicuramente evidente agli occhi di tutti nonostante un problema che affligge il gioco fin dal day-one: la fastidiosa presenza di cheater.

Gli sviluppatori del battle royale che sarà presto integrato su Vanguard non hanno mai nascosto di non sopportare minimamente gli imbroglioni, ma adesso sembra che siano pronti degli interventi drastici per fermare il fenomeno una volta per tutte.

Il team aveva già annunciato importanti novità in arrivo, continuando nel frattempo le sue interminabili e impressionanti ondate di ban di account settimanali.

Già negli scorsi giorni era iniziata un’importante pulizia, grazie a miglioramenti del sistema e a punizioni maggiormente severe nei confronti di chi cerca di rovinare il divertimento altrui.

Con un comunicato ufficiale rilasciato attraverso l’account Twitter di Call of Duty, gli sviluppatori hanno adesso deciso di rendere la questione decisamente più personale, annunciando che ben presto arriveranno importanti novità (via Game Rant).

Ricordiamo infatti che Call of Duty Vanguard uscirà ufficialmente il 5 novembre: dato che sono poche le settimane che separano il nuovo capitolo della serie dal lancio, appare chiaro come il publisher voglia prendere ancora più seriamente questo fenomeno.

Per questo motivo, gli sviluppatori di Warzone hanno deciso di far sapere ai cheater che cosa ne pensano esattamente delle loro pratiche:

«Il cheating rovina il divertimento per tutti quanti. A nessuno piace un cheater.

Il nostro obiettivo è offrire un’esperienza videoludica divertente e giusta. Per i nostri sviluppatori. Per i nostri fan. Ma soprattutto… per tutti i giocatori di Call of Duty. I cheater non sono i benvenuti.

Non c’è alcuna tolleranza per i cheater, e presto capirete che cosa vogliamo dire».

In aggiunta a questa decisamente poco velata minaccia nei confronti degli imbroglioni, l’account Twitter ha anche sottolineato ai propri fan che «ci vediamo domani», anticipando dunque che queste novità arriveranno molto prima del previsto.

Da tempo gli sviluppatori di Call of Duty Warzone avevano fatto sapere di essere al lavoro a delle modifiche importanti per migliorare il sistema anti-cheat: non resta dunque che aspettare per vedere quali novità saranno implementate.

Un discorso che ricorda molto le dichiarazioni rilasciate negli scorsi mesi, quando il team non aveva nascosto la propria frustrazione nel vedere i cheater rovinare il proprio lavoro.

La notizia farà certamente piacere anche agli appassionati di Call of Duty Vanguard, dato che perfino la beta multiplayer era stata invasa dagli imbroglioni.

Activision aveva già dimostrato il forte impegno per combattere questo grave fenomeno facendo chiudere un software utilizzato dai cheater per aggirare i controlli.

In attesa che Vanguard sia finalmente disponibile, su Amazon potete sempre recuperare Call of Duty Black Ops Cold War a un prezzo speciale.