News 2 min

Babylon’s Fall, Platinum Games parla del rapporto complicato con Square Enix

Dopo aver decretato il flop inevitabile, Platinum Games parla di Babylon's Fall e del complicato rapporto con Square Enix.

Babylon’s Fall è un flop e questa non è una novità, ma finora non si era sentita ancora la voce di Platinum Games, team di sviluppo responsabile del gioco.

Gli autori di Bayonetta (il cui terzo capitolo potete preordinare su Amazon), sono rimasti in silenzio per tutto questo tempo, lasciando a Square Enix il compito della comunicazione.

La quale ha deciso di chiudere per sempre Babylon’s Fall, interrompendo il supporto e ritirando dalle vendite il titolo, sia in formato digitale che fisico.

Un flop così estremo che, nelle scorse settimane, i negozi di videogiochi hanno dovuto addirittura distruggere le copie fisiche del gioco.

Il CEO di Platinum Games, Atsushi Inaba, ha parlato ai microfoni di VGC commentando il destino di Babylon’s Fall e, contestualmente, raccontando il rapporto con Square Enix.

Inaba si è detto ovviamente dispiaciuto a nome di tutto il team, perché il flop del titolo è sicuramente qualcosa che fa enorme dispiacere a tutta Platinum Games.

Il CEO dichiara anche che non ha potuto parlare prima del gioco perché gli accordi con Square Enix glielo impedivano.

Anche adesso che il gioco non esiste più, Inaba non può dire nulla riguardo la situazione del gioco, e perché si è arrivati a questo punto, arrivando ad esortare i colleghi di VGC a rivolgersi direttamente a Square Enix:

«L’unica cosa su cui possiamo commentare, ora, in termini di chiusura del servizio di Babylon’s Fall, è che questa sfortunata conclusione potrebbe essere stato qualcosa che ha suscitato delusione, forse anche rabbia, ai nostri fan e giocatori devoti. E qualsiasi delusione che potremmo aver causato alla nostra fanbase è qualcosa di cui siamo estremamente dispiaciuti. […] Fornire ai giocatori qualsiasi sentimento diverso dal divertimento nelle nostre creazioni è qualcosa di cui non siamo affatto contenti come sviluppatori.»

Mentre il tormentato gioco è alle spalle, per fortuna Square Enix guarda avanti con i suoi prossimi titoli, di cui vi abbiamo raccontato dopo un nostro press tour.

Se volete sapere cosa c’è che non va nel gioco, vi consigliamo di recuperare la nostra recensione.