News 2 min

Assassin’s Creed Valhalla, fan traducono la lingua della Vinlandia

La lingua della Vinlandia è stata finalmente tradotta

Assassin’s Creed Valhalla è l’ultimo episodio della saga degli assassini di Ubisoft, e ci consente di immergerci in un mondo norreno curato fin nei minimi dettagli. Adesso, i fan più zelanti sono riusciti a tradurre i dialoghi dei nativi americani presenti nel gioco con l’aiuto di alcuni esperti.

L’avventura di Eivor ha reso felici i giocatori di vecchia data e le nuove leve,  grazie a un setting narrativo inedito per il franchise, dotato di un indiscutibile fascino e di una notevole profondità narrativa.

Grazie all’ultimo DLC del titolo, L’Ira dei Druidi, abbiamo la possibilità di esplorare l’Irlanda, una nazione che ha svolto un ruolo di primaria importanza nella storia dei vichinghi. In concomitanza con il lancio dell’attesa espansione, Ubisoft ha svelato i suoi piani per il futuro.

Se non avete ancora avuto occasione di giocare il primo DLC del season pass di Valhalla e volete sapere cosa vi aspetta, potete leggere la nostra recensione e farvi un’idea su ciò che la software house ha riservato per voi.

I videogiocatori sono costantemente a caccia di contenuti nascosti per approfondire la storia e le dinamiche narrative dei loro titoli preferiti, e l’ultimo episodio di Assassin’s Creed non fa eccezione.

Alcuni fan hanno lavorato fianco a fianco con degli esperti per tradurre i dialoghi dei Kanien’kehá:ka, il popolo in cui vi imbatterete nell’esplorazione della Vinlandia, l’area costiera dell’attuale Nord America (via Kotaku).

Malgrado il nome graficamente complesso, si tratta dei Mohawk, nativi americani originari della valle dall’omonimo nome.

Nel gioco non è possibile capire la loro lingua e Ubisoft non ha incluso sottotitoli di alcun tipo, probabilmente nell’obiettivo di far immedesimare i giocatori nello stato d’animo di Eivor.

Adesso, grazie a un nuovo video pubblicato su YouTube dal canale Access The Animus, è finalmente possibile capire cosa si cela dietro le oscure parole dei Kanien’kehá:ka:

 

Il contributo ci consente di notare come, un volta arrivati in Vinlandia, i nativi noteranno subito il rapporto di Eivor con il corvo, esprimendosi come segue:

«Questa persona ha un legame con un volatile. Si tratta di un dono molto raro».

Proseguendo con la visione, è possibile imbattersi in numerosi commenti grazie alle traduzioni dei fan e degli esperti che hanno offerto il loro supporto.

Sarà inevitabile riscontrare, da parte dei Kanien’kehá:ka, una comprensibile mancanza di fiducia, espressa da frasi come  «liberiamocene, non la conosciamo. Abbiamo già capito che quelli come lei hanno un interesse per questo posto».

La diffidenza nei confronti di Eivor si manifesterà attraverso numerose voci, secondo le quali «porta una maledizione, è bene allontanarla prima che la lanci su di noi».

Per farvi un’idea esaustiva di ciò che il gioco vi propone grazie a questo interessante contenuto “segreto”  vi consigliamo di vedere il video fino alla fine, per non perdervi nemmeno un dettaglio di Assassin’s Creed Valhalla.

All’interno de L’Ira dei Druidi sarà possibile imbattersi in un nuovo nemico, davvero molto simile ai Leshen di The Witcher: la somiglianza non è sfuggita a CD Projekt, che ha commentato la vicenda con un ironico tweet.

Se, oltre ai dialoghi, avete intenzione di approfondire la storia della Lama Celata di Eivor, sappiate che è stata svelata grazie al fumetto prequel del gioco, pubblicato nelle scorse settimane.

Non solo segreti, ma anche vere e proprie strategie sono sempre pronte ad essere divulgate dai fan più attenti: qualcuno ha scoperto come liberarsi del gas tossico grazie a un metodo davvero realistico.

Il catalogo Ubisoft vi attira? Potete dare una chance a Immortals Fenyx Rising su PS5 grazie all’ottimo prezzo di Amazon.