News 2 min

Alan Wake Remastered avrà una feature next-gen PS5 molto richiesta

La nuova avventura dello scrittore maledetto sfrutterà il DualSense? Sembra proprio di sì.

Dopo vari rumor circolati nei mesi scorsi, lo scorso 12 settembre è stato ufficializzato Alan Wake Remastered, previsto per il 5 ottobre prossimo su console PlayStation, Xbox e PC.

La nuova edizione del gioco lanciato su Xbox 360 nel 2010 e due anni dopo su PC è sicuramente sorpresa gradita, sperando magari nell’annuncio di un vero e proprio sequel in tempi non sospetti.

Ciò nonostante, Remedy ha confermato che alcuni contenuti del gioco originale saranno rimossi, non essendo quindi inclusi nella remaster.

Vero anche che l’inizio dei preorder su Amazon ha sicuramente aumentato l’hype verso il ritorno dello scrittore maledetto, anche su console PS5.

 

Ora, è proprio la versione per console Sony di nuova generazione a essere finita sotto la lente di ingrandimento, visto che in molti si sono chiesti se il gioco avrà caratteristiche next-gen, magari legate all’utilizzo del pad DualSense.

L’ultimo tweet di Remedy conferma quello che in molti speravano di leggere al più presto, ossia che il “nuovo” Alan Wake supporterà il feedback aptico del controller di PS5.

Non è chiaro però se anche i trigger adattivi saranno supportati (e utilizzati), anche se questa caratteristica nello specifico potrebbe potenzialmente arrivare nelle settimane successive al lancio, magari con la consueta patch.

Poco sotto, il tweet apparso poco fa sul profilo ufficiale del gioco (via PSU):

Gli sviluppatori hanno descritto il loro gioco come «l’esperienza completa di Alan Wake, incluse le due espansioni della storia Il Segnale e Lo Scrittore».

Il titolo avrà anche «una nuova grafica in 4K, ambienti e filmati aggiornati, e una nuova esperienza dietro le quinte dove faccio un viaggio nel viale dei ricordi.»

Ricordiamo inoltre che la possibilità di un sequel vero e proprio l’ha già data il giornalista Jeff Grubb, praticamente certo che gli sviluppatori siano già al lavoro sul gioco.

Ma non solo: i più attenti sanno bebe che Alan Wake era già tornato come “ospite speciale” all’interno dei DLC di Control, espandendo in questo modo l’universo condiviso di Remedy.

Infine, avete letto il nostro speciale in cui vi abbiamo spiegato che “Alan Wake Remastered è una sfida all’egemonia mediatica di PlayStation“?

Il pre-order di Alan Wake Remastered lo trovate a questo indirizzo, al prezzo più basso di sempre.