News 2 min

Xbox Game Pass, errore rende ingiocabile un titolo su PC (e da un anno)

Lo strano caso di F1 2019 sulle schede Nvidia RTX 3000

Ho appena fatto una brutta scoperta su Xbox Game Pass per PC, che riguarda in particolare F1 2019 (il capitolo prima dell’ultimo, per intenderci).

Nel fine settimana ho deciso di dedicarmi a prendere la mano con il volante Logitech G923 gentilmente inviatoci dalla casa svizzera.

Del volante in questione abbiamo anche una recensione completa di impressioni e foto dal vivo del nostro Antonello Buzzi.

Mentre per quanto riguarda la serie di Codemasters, siamo già in trepidante attesa per il prossimo F1 2021 in uscita a luglio.

Ma veniamo alle brutte notizie di cui sopra. Tra i titoli racing che ho installato su PC, grazie a Xbox Game Pass Ultimate, figura anche F1 2019.

Il gioco è stato introdotto ormai nel lontano luglio 2020, ma fin da allora è stato riscontrato un problema non ancora risolto.

In pratica, il gioco non è utilizzabile sulle schede Nvidia della serie RTX 3000 (Ampere) a causa di un crash all’avvio.

Questo crash può essere risolto attraverso un workaround nella versione Steam, ma non è mai stato ufficialmente corretto tramite una apposita patch.

Il problema è che il workaround non funziona sulla versione Microsoft Store (pagata dunque à la carte) né sull’app Xbox.

Ciò accade perché i giocatori non possono avere accesso ai file del gioco, dove dovrebbero mettere mano cambiando poche stringhe di codice in modo da evitare il crash all’avvio.

L’aspetto più triste della vicenda è che Codemasters, interpellata sul forum ufficiale, non fornisce alcuna risposta al riguardo.

Lo stesso dicasi di Microsoft, che ha bellamente ignorato la vicenda (propinando soltanto il classico troubleshooting) quando chiamata in causa dai suoi clienti.

Xbox Game Pass è fortunatamente pieno di racing, tra cui Dirt 5 sempre di Codemasters e anche qualcosa di più “esotico” che non prevede semplici auto da corsa.

L’auspicio è che problemi di compatibilità con le RTX 3000 non si verifichino anche al lancio di F1 2021, sebbene la nostra prova in anteprima (basata su una RTX 3080, ma via Steam) abbia fornito rassicurazioni in merito.

L’ideale sarebbe ad ogni modo che Microsoft, visto il suo ritrovato slancio nel campo del PC gaming, si interessasse alla cosa non tanto per il datato F1 2019, quanto per evitare problemi simili sulle proprie app.

Nonostante questo problema, non credo resisterò alla tentazione di acquistare lo spettacolare cambio manuale del Logitech G923