News 2 min

Xbox Game Pass arriva su Nintendo Switch? Microsoft sibillina

Un portone lasciato aperto da Redmond

Xbox Game Pass potrebbe essere vicino ad un arrivo su Nintendo Switch, se le dichiarazioni sibilline di Microsoft possono essere ritenute attendibili.

Il gigante di Redmond non ha mai nascosto la volontà di portare su più schermi possibili il proprio servizio in abbonamento.

Soltanto ieri abbiamo riportato di come la casa americana abbia intenzione di implementare una strategia ancora più offensiva che in passato, a proposito di dispositivi, esclusive e cloud.

Una strategia già particolarmente aggressiva, se consideriamo il numero di titoli in arrivo ogni mese sulla libreria on demand.

Parlando ai microfoni di Axios Gaming, come riporta VGC, la VP alle esperienze dei creatori Sarah Bond ha rinfocolato, non sappiamo quanto volontariamente, i rumor di una collaborazione tra Xbox Game Pass e Nintendo.

Bond non ha voluto commentare, dando l’idea che ci siano delle discussioni sotto traccia sulle quali sia meglio non interferire.

«Non posso commentare sulle specifiche riguardo a quella relazione per quanto riguarda Game Pass», ha spiegato la dirigente.

Una posizione molto cauta che sembrerebbe tipica delle negoziazioni in corso, come se Microsoft e la casa giapponese si stessero parlando proprio adesso.

Una fattispecie che era del resto trapelata anche dai documenti trapelati dalla causa di Epic Games contro Apple, in cui il colosso di Windows aveva confermato di aver parlato con Nintendo dell’argomento.

Questo genere di risposta farebbe immaginare, tuttavia, che le conversazioni su Xbox Game Pass per Nintendo Switch siano ancora in corso.

Phil Spencer, boss di Xbox, aveva non a caso svelato lo scorso anno di avere «una relazione molto buona con Nintendo», e menzionato dialoghi regolari con il CEO Shuntaro Furukawa e Doug Bowser (Nintendo of America).

Insomma, parrebbe proprio che – dopo i rumor un pochino più improbabili su un abboccamento con PlayStation – Microsoft abbia intenzione di fare sul serio con Switch, su cui peraltro è già presente come publisher.

Di contro, su PS5, si sta pensando ad un’alternativa targata PlayStation da posizionare in netta concorrenza con la proposta di Redmond.

La soluzione del platform owner americano, che prevederebbe l’uso del cloud, non sarebbe inedita per Switch: Control è ad esempio già disponibile sulla console con questo metodo.

Se volete prepararvi all’evenienza, potete recuperare Nintendo Switch Lite ad un ottimo prezzo su Amazon