News 2 min

The Order 1886 acqua passata? Ready at Dawn, nuovo gioco ad agosto

È tempo di VR per lo studio di Andrea Pessino

I fan PlayStation probabilmente si saranno messi l’anima in pace da un po’, ma a quanto pare Ready at Dawn è andata avanti dopo la parentesi felice di The Order: 1886.

Una delle prime esclusive PS4, The Order: 1886 non si è guadagnato un seguito a causa dell’accoglienza debole da parte di critica e pubblica.

Di recente è tornato a far parlare di sé per il lavoro di un fan che ha apportato una correzione fondamentale ad una scelta stilistica molto discussa ai tempi.

Proprio per quella scelta, il titolo era stato tirato in ballo anche alla presentazione di Death Stranding Director’s Cut, che implementerà un’ancora inspiegabile soluzione ultrawide su PS5.

Ready at Dawn ha comunque voltato pagina, dedicandosi anima e corpo alle sue creazioni per la realtà virtuale.

Lo studio di Santa Monica, co-fondato dall’italiano Andrea Pessino, è stato acquisito a tal fine di recente da Facebook, che lo sta impiegando per lo sviluppo esclusivo sulla piattaforma Oculus.

Il primo frutto di questa partnership è Lone Echo II, che oggi ha ricevuto una data d’uscita (imminente) e un prezzo.

L’originale Lone Echo è uscito nell’ormai lontano 2017 ed è adesso finalmente pronto a ricevere un seguito completo.

Il lancio è fissato al 24 agosto 2021 con un prezzo di partenza di 39,99 euro, in esclusiva per la piattaforma Oculus Rift (ci si può giocare su Quest con Oculus link oppure attraverso Air Link e un PC dotato di RV).

Chiunque acquisti Lone Echo II riceverà un chassis gratuito per l’avatar Echo VR che corrisponderà al new chassis di Jack di Lone Echo II, il VEGA X-3.

Questa la descrizione ufficiale del gioco:

«In Lone Echo II i giocatori vestiranno ancora una volta i panni di Jack in un’altra entusiasmante avventura al fianco di Liv. All’interno del gioco saranno presenti tutte le feature che hanno reso così celebre Lone Echo, compresi gli spostamenti in assenza di gravità, la grafica accattivante e la storia così coinvolgente. Si potrà, inoltre, utilizzare un nuovo assortimento di strumenti per superare ed affrontare le complesse e sorprendenti sfide nello spazio più profondo, oltre i confini del tempo.

Con Lone Echo, debutto di Ready At Dawn nella realtà virtuale, si potrà giocare in una stazione mineraria nello spazio profondo, sugli anelli di Saturno, in grandi ambienti cosmici, utilizzando attrezzatture spaziali interattive. Assumendo il ruolo di Jack, un androide all’avanguardia, i giocatori aiuteranno il capitano Olivia Rhodes a risolvere il mistero dell’anomalia spaziale, in dotazione di strumenti futuristici e attraverso il problem solving e il dialogo interattivo con ciò che ti circonda».

Insomma, un prodotto decisamente diverso da The Order 1886, ma non per questo meno meritevole di attenzione se disponete di un headset per la VR.

Le ultime evoluzioni della realtà virtuale stanno portando a prodotti sempre più comfortevoli, del resto, come Oculus Quest 2 lanciato soltanto lo scorso anno.

Non è un caso che stiano arrivando esperienze sempre più vicine al mondo dei tripla-A, come un vero e proprio rifacimento di Resident Evil 4.

Persino un lungodegente come Splinter Cell approfitterà di questo trampolino di lancio per farsi, finalmente, rivedere.

Siete alla ricerca che sappia di next-gen come The Order 1886 ai tempi d’oro? Date un’occhiata a Ratchet & Clank Rift Apart per PS5