News 2 min

PS5 conquista nuovi giocatori: quasi un terzo di chi l’ha comprata non aveva PS4

I dati di vendita di PS5 evidenziano una statistica interessante: quasi il 30% di chi l'ha presa non aveva una PS4, prima.

Tra i tanti dati diffusi da Sony in chiusura del terzo quarto del suo anno fiscale, che ha fatto evidenziare numeri importanti per la sua PS5 e un PlayStation Plus che con il nuovo modello di business ancora non riesce ad avere uno slancio, ci sono anche statistiche interessanti su quanti siano i nuovi giocatori entrati nel mondo PlayStation.

Nel report pubblicato per i suoi investitori, infatti, Sony ha fatto precisa menzione di un dato:

«Quasi il 30% degli utenti mensili attivi di PS5 sono utenti che non avevano mai usato una PS4. Pertanto, con la diffusione di PS5, l’acquisizione di nuovi utenti sta proseguendo».

Il dato ci suggerisce quindi che poco meno di un terzo di coloro che hanno deciso di comprare una PS5 in passato non possedeva una PS4. Significa che si tratta di utenti che sono nuovi per il mondo delle console Sony – che sia perché prima non avevano una console, o perché magari ne avevano una da un produttore differente.

È sicuramente una statistica di interesse, perché suggerisce che PS5, nonostante le difficoltà a reperirla (su Amazon non è ancora possibile trovarla a piacimento, ad esempio) che l’hanno accompagnata solo fino a pochi giorni fa, sia riuscita con la sua proposta ad attirare giocatori che prima non si erano interessati a PS4 o che, magari, vengono da Xbox One, Switch o PC.

PlayStation 5 è stata lanciata nel 2020

Proprio pochi giorni fa, Sony ha anche dichiarato di ritenere ormai alle spalle la crisi delle scorte, al punto che anche a Roma abbiamo visto una peculiare iniziativa per il suo ri-lancio. Scopriremo quindi come procederà la crescita della base installata di PlayStation 5 e se la statistica sui nuovi utenti mensili attivi rimarrà invariata con il tempo.

Questo mese, gli utenti PS5 vedranno anche l’arrivo di PlayStation VR2, il rinnovato visore per giocare in realtà virtuale – che non avrà, tuttavia, un prezzo per tutte le tasche. Chi però vuole tuffarsi sulla VR e non è interessato a un visore standalone o a un PC da gaming, potrebbe trovarla un’opzione molto interessante: potete scoprire di più delle sensazioni a caldo del nostro Marcello Paolillo, che ha testato l’headset con uno dei suoi giochi di lancio, Horizon: Call of the Mountain.