News 2 min

PS5, altro dietrofront? “Supportiamo il cross-play”

Venti di cambiamento in casa Sony

Jim Ryan, presidente di Sony Interactive Entertainment, ha colto l’occasione di una chiacchierata con Axios per ribadire alcuni punti fondamentali sul futuro di PS5, tra i quali figura il cross-play.

La console è reduce dall’arrivo di Ratchet & Clank Rift Apart, nuova iterazione dell’omonima saga lanciata nel 2022 su PS2, attualmente in ottima forma grazie al fiammante debutto next-gen.

Ma, si sa, i fan non sono mai del tutto appagati con il presente, e tengono un occhio costantemente puntato al futuro. Sony ne è consapevole e una serie di dettagli lasciano intendere che a luglio potrebbe arrivare qualcosa di importante in ambito PlayStation Experience.

Intanto, la console continua ad essere oggettivamente irreperibile (o quasi): adesso, una parziale soluzione arriva da GameStop, che ha in mente un’idea dedicata ai clienti più fedeli.

I piani per il futuro sono in costante divenire, ma Jim Ryan sembra avere le idee chiare per quanto riguarda il supporto al cross-play.

Sony non si è mai mostrata particolarmente propensa all’implementazione di questa feature (nel 2018 fu l’ultima console a introdurla), ma adesso sembra che qualcosa stia per cambiare con questo inaspettato dietrofront.

È bene sottolineare che giochi come Fortnite, Rocket LeagueMinecraftDestiny 2, tra gli altri, supportano già questa funzionalità, ma sembra che i prodotti a farlo saranno ancora più numerosi.

Nel corso dell’intervista con Axios è stato lo stesso Ryan a confermare che «incoraggiamo e supportiamo il cross-play», lasciando intendere che qualcosa si stia effettivamente muovendo per una maggiore attivazione della feature (via ResetEra).

Il numero di titoli dotati di cross-play «continuerà ad aumentare» ha concluso il presidente, aprendo uno spiraglio per tutti i fan pronti a usufruire di un’opzione simile nei loro prodotti preferiti.

Rimanendo in tema, il mese scorso fece discutere quanto avvenuto con Borderlands 3, con Sony che chiese agli sviluppatori del titolo di rimuovere il cross-play da PS4 e PS5 per evitare di perdere la certificazione.

Un altro dietrofront degno di nota era avvenuto la settimana scorsa: alcune dichiarazioni, ancora una volta di Jim Ryan, hanno consentito di ipotizzare che qualcosa possa essere in lavorazione per dare una svolta al discorso retrocompatibilità.

Sappiamo che il colosso nipponico ha tutte le intenzioni di imparare dal passato, e l’obiettivo è quello di far uscire i giochi next-gen in tempi decisamente minori rispetto a quanto fatto su PS4.

Il tema delle esclusive è sempre caldo: sembra che Abandoned, vociferato titolo in esclusiva PS5 dietro il quale si nasconderebbe Hideo Kojima (ma non c’è nulla di confermato) sarebbe pronto a spaventare gli utenti anche su PC.

È quasi il Prime Day: per le migliori offerte sul gaming e sui videogiochi, trovate tutti i dettagli nella pagina di SpazioGames. Per ingannare l’attesa potete tenervi impegnati con Demon’s Souls sfruttando lo sconto proposto da Amazon.