News 2 min

Niente Days Gone 2: Sony Bend lavora a una nuova IP, ora è ufficiale

Niente Days Gone 2: la conferma arriva direttamente da Sony, che svela a cosa sta lavorando il team Sony Bend.

La questione Days Gone ha fatto molto parlare di sé, di recente, quando alcuni report avevano suggerito che Sony avesse deciso di non promuovere l’idea di un possibile seguire, per far concentrare il team Sony Bend su un altro progetto rimasto per ora misterioso.

Le notizie si erano diffuse soprattutto dopo il report del giornalista Jason Schreier di Bloomberg, che aveva parlato di un Days Gone destinato a rimanere figlio unico, mentre il team di sarebbe concentrato su altro. Solo voci di corridoio? Da oggi non più, dato che a confermarle è stato direttamente Hermen Hulst, a capo di Sony Interactive Entertainment.

Days Gone

Il dirigente di PlayStation, intervenuto su PlayStation Blog per annunciare il rinvio di God of War: Ragnarok e la sua natura cross-gen (così come quella di Gran Turismo 7), ha rivelato che Sony Bend sta davvero lavorando a una nuova IP.

Tra le righe, ha anche dichiarato che si tratta di un nuovo videogioco dalla natura open world, per cui sarà utile l’esperienza messa insieme proprio con Days Gone. Nel suo intervento, Hulst spiega:

Sapete, Bend Studio sta lavorando a una nuova ed entusiasmante IP e ne sono davvero coinvolti. Stanno costruendo a partire da quei profondi sistemi da open world a cui hanno dato vita per Days Gone. Sono davvero felice per loro.

Non ci è dato sapere, per ora, cosa stia bollendo nella pentola del team. Di recente, tuttavia, si erano anche generate delle polemiche in merito alle vendite di Days Gone, quando uno degli autori aveva dichiarato che se davvero i giocatori avessero amato come dicono l’avventura di Deacon St John, allora l’avrebbero comprata a prezzo pieno.

Parole da cui Sony Bend si è distanziata, ringraziando tutti i giocatori che hanno vissuto il viaggio a prescindere da quando lo abbiano fatto, o pagando quale cifra. I fan, nel frattempo, hanno lanciato una petizione per chiedere a gran voce proprio Days Gone 2, ma considerando i lavori in corso sembra difficile immaginare che vengano accontentati.

Nel corso della stessa sessione di Q&A, Hulst ha anche rimarcato l’importanza di tenere viva la base installata di PS4 anziché voltare direttamente pagina dedicandosi solo a PS5: rimane da capire, quindi, se anche il nuovo misterioso progetto di Sony Bend potrebbe essere cross-generazionale, come ad esempio il recentemente visto Horizon: Forbidden West.

Days Gone da poche settimane è disponibile anche su PC: il nostro Paolo Sirio lo ha messo alla prova su una RTX 3080 e vi ha raccontato com’è andata nella video recensione dedicata.

Se volete scoprire perché i fan volessero un sequel di Days Gone, potete acquistare l’originale a prezzo speciale su Amazon.