News 2 min

Marvel’s Avengers, arrivano microtransazioni pay-to-win: i fan sono infuriati

Marvel's Avengers ha infranto una promessa fatta prima del lancio.

Durante la campagna di lancio di Marvel’s Avengers, Square Enix e Crystal Dynamics avevano rassicurato i propri utenti che le uniche microtransazioni disponibili sul titolo sarebbero state unicamente estetiche.

L’intento era dunque quello di garantire che nessun giocatore potesse avere alcun vantaggio in-game: evidentemente, dopo aver deciso di introdurre Marvel’s Avengers su Xbox Game Pass, il publisher deve aver cambiato idea, provocando le inevitabile ire dei suoi utenti.

La mossa probabilmente è stata dettata dal dover recuperare i costi di sviluppo, dato che il lancio di Marvel’s Avengers si è rivelato essere un flop.

L’arrivo del titolo su Xbox Game Pass ha comportato l’arrivo di tanti nuovi utenti pronti a giocare gratis: evidentemente deve essere sembrato il momento migliore per introdurre queste microtransazioni.

 

Come riportato da VGC, il marketplace disponibile in-game su Marvel’s Avengers ha appena aggiunto l’opzione di acquistare oggetti consumabili, che però sono ottenibili soltanto spendendo soldi veri.

Questi oggetti servono a fornire un boost ai punti XP ottenuti o a raccogliere un maggior numero di risorse dopo il completamento di un livello, rendendo dunque più facile potenziare i propri personaggi.

La notizia ha fatto letteralmente infuriare gli appassionati, che si sono sentiti traditi dagli sviluppatori: ricordiamo infatti che durante l’E3 2019 Square Enix aveva promesso che non ci sarebbero mai state «loot box o scenari pay-to-win».

Basta infatti consultare la homepage del forum Reddit dedicato a Marvel’s Avengers per vederlo letteralmente tempestato di utenti che chiamano gli sviluppatori «avidi», oltre a poter osservare tantissimi fan che adesso si sentono presi in giro e che non hanno più intenzione di supportare il gioco.

Alcuni fan sottolineano come gli sviluppatori, secondo loro, stavano preparando questa mossa già a partire da marzo 2021, quando venne deciso improvvisamente di rallentare la quantità di esperienza ottenuta per problemi di bilanciamento.

La reazione della community potrebbe rappresentare un duro colpo per la longevità di Marvel’s Avengers, con gli sviluppatori che stanno continuando a supportare il titolo nonostante un lancio non ottimale: non resta dunque che aspettare di capire come si evolverà la situazione.

La paura concreta è infatti che possa verificarsi un nuovo abbandono di massa da parte degli appassionati, al punto che fino a pochi mesi fa sembrava essere già morto.

L’arrivo di Spider-Man previsto per la fine del 2021 potrebbe riuscire però a riaccendere l’entusiasmo, nonostante il popolare supereroe non sarà disponibile nella versione Xbox Game Pass.

Il nuovo personaggio verrà infatti considerato un vero e proprio evento, portando con sé tante novità come storia e cutscene dedicate.

Se siete alla ricerca di nuovi giochi sui supereroi della casa delle idee, su Amazon potete recuperare Marvel’s Spider-Man a un prezzo speciale.