News 2 min

In Death Stranding Director’s Cut manca una cosa del gioco originale

Sam Porter Bridges ha cambiato bevanda energetica.

Che lo si ami o lo si odi, l’ultimi capolavoro di Hideo Kojima sta per tornare sulle scene grazie a Death Stranding Director’s Cut.

Il gioco uscito originariamente nel 2019 sta infatti per ricevere una versione riveduta e corretta, grazie a un gran numero di aggiunte (inclusi contenuti tagliati in precedenza) e bonus di vario genere.

Su SpazioGames vi abbiamo parlato proprio oggi di Death Stranding Director’s Cut, grazie alla nostra ricca recensione a cura della nostra Stefania Sperandio.

Vero anche che da poche ore è emerso un video che mette a confronto la nuova versione PS5 del gioco con quella PC (con tutte le differenze del caso).

https://youtu.be/vxmaKA_YwEw

 

Ora, come riportato anche da Game Rant, sembra che nella versione Director’s Cut dell’ultimo titolo di Hideo Kojima manchi una “cosa” presente nel gioco originale uscito su PS4.

Uno dei più evidenti product placement di Death Stranding è infatti quello relativo alle Monster Energy, l’energy drink “più mostruoso del pianeta”.

Come notato da VG247, il marchio sembra essere stato completamente rimosso dalla Director’s Cut. Ricordiamo che nel gioco originale, per aumentare la resistenza di Sam, i giocatori potevano infatti bere una Monster Energy, oltre al fatto che il protagonista poteva farne scorta (o berne altre) una volta tornato al suo alloggio nelle varie basi Bridges.

Attenzione, però: la meccanica di recupero è ancora presente nel gioco, ma le Monster Energy sono state giustamente ribattezzate “Bridges Energy”.

Le lattine nel gioco sono infatti completamente brandizzate, con una varietà di loghi e citazioni: ciò potrebbe essere semplicemente dovuto a una semplice scadenza dell’accordo di licenza originale.

Sempre parlando di Death Stranding Director’s Cut, avete letto che l’upgrade PS5 costa di più per il popolo di giocatori italiani?

Ovviamente, tutti potete comunque effettuare l’upgrade della Director’s Cut: per sapere come fare vi rimandiamo alla nostra guida.

Infine, se vi va, qui trovate la recensione della versione originale di Death Stranding, in modo da capire il nostro punto di vista a 360 gradi.

Se non volete farvi trovare impreparati al lancio di Death Stranding Director’s Cut, potete prenotare il gioco su Amazon al miglior prezzo.