News 2 min

Death Stranding Director’s Cut meglio su PC o PS5? Ecco il confronto

L'immancabile confronto a video.

Finalmente è giunto il momento tanto atteso dai fan di Hideo Kojima, e da chi voleva mettere le mani per la prima volta sulla sua ultima fatica, ovvero l’uscita di Death Stranding Director’s Cut.

Il titolo, uscito originariamente nel 2019, è una vera e propria riproposizione del gioco originale, con alcune aggiunte ed extra tra contenuti tagliati in precedenza e nuove idee.

Di Death Stranding Director’s Cut abbiamo parlato proprio oggi, nella nostra esaustiva recensione che trovate fresca fresca di pubblicazione.

Il quale ha fatto recentemente discutere, tanto per cambiare, per via di una differenza di prezzo per quanto riguarda l’upgrade PS5, in cui noi italiani rimaniamo “fregati”.

In questo contesto, all’uscita del gioco, non potevano ovviamente mancare i confronti tra le varie versioni di Death Stranding Director’s Cut.

Ci pensa il solito ElAnalistaDeBits, tramite Resetera, a confrontare il ritorno dell’ultima opera di Kojima su PS4, PS4 Pro, PS5 e PC. Ma sappiamo tutti che la vera domanda, qui, è: Death Stranding Director’s Cut gira meglio su PS5 o PC?

Prima di rimandarvi all’analisi completa che trovate qui sotto, partiamo da alcuni dati, ovvero le risoluzioni.

Il titolo gira a 1080 e 30fps su PS4, mentre su PS4 Pro si raggiungono i 2160p sempre alla stessa fluidità. Su PS5 ci sono vari settaggi: con il Quality Mode si arriva a 2160p e 60fps, con il Performance Mode a 1800p per 60fps, con Ultrawide Quality Mode a 3840x1620p per 60fps, mentre con Ultrawide Performance Mode si arriva a 3200x1350p per 60fps.

 

Su PC il titolo, tramite la tecnologia DLSS, gira a 2160p con una RTX 3080. Rispetto alle versioni console, la grande differenza la fa, stando al confronto, la draw distance sensibilmente migliore.

Per quanto riguarda la versione PS5, rispetto all’originale c’è ovviamente la possibilità di arrivare alle risoluzioni ultrawide, ma l’analisi denota anche dei tempi di caricamento minori, e una migliore qualità nella costruzione dell’acqua.

Per questa versione del gioco, Hideo Kojima ha anche realizzato un nuovo trailer ad hoc, fatto “a mano”, con una grande attenzione per il sonoro.

Una versione che, nonostante sia riveduta e aggiornata, non contiene comunque tutto quello che Hideo Kojima avrebbe voluto inserire.

Tra le tante chicche di questa produzione ce n’è una che avremmo voluto vedere sicuramente: la presenza di un altro, grande, attore di Hollywood.

Pronti al day one di Death Stranding Director’s Cut? Potete prenotare il gioco su Amazon al miglior prezzo!