In Evidenza 5 min

I migliori prodotti per la scuola a tema PlayStation

Aggiornamento al 10 settembre: con l’apertura delle scuole ormai a pochissimi giorni, abbiamo aggiunto due piccoli articoli tanto per la scuola quanto per la vita di tutti i giorni!

Settembre, mese dolceamaro. Il caldo torrido dell’estate va scemando e cominciano i primi temporali che portano un’aria fresca che pareva ormai scomparsa. I ventilatori si spengono e i primi accenni di autunno assumono tratti rigeneranti. Ma settembre è anche il mese in cui per tutti è tempo di tornare a scuola, all’università o al lavoro. Tra mail arretrate, sessione di settembre e la prospettiva di un nuovo anno scolastico, anche il più entusiasta rischia di spegnersi. E certe volte, solo lo svago videoludico quotidiano (tra console e PC, con la futura PlayStation 5 in arrivo) smorza questi pensieri.

Per alleggerire ulteriormente questa prospettiva e non limitarla alle sole sessioni videoludiche, tanto sul lavoro quanto nel domestico, qui in SpazioGames inauguriamo una serie di articoli a tema back-to-school, dove vi elencheremo i migliori prodotti e accessori a tema videoludico. Oggi iniziamo con quelli dedicati al mondo PlayStation, in una selezione dalle linee semplici ed essenziali, che da sempre si rappresenta attraverso i simboli e poche ma significative mascotte. Il tutto, per non dimenticare che la passione videoludica può accompagnarci davvero dovunque, spronandoci tra i banchi di scuola e sulla scrivania di casa.

I migliori prodotti per la scuola a tema PlayStation


PlayStation_BackToSchool_4

PlayStation: lo zaino moderno

Iniziamo con qualcosa di universale, lo zaino. Il primo dei due che vi proponiamo qui è una variante che chiamiamo “moderna” solo per comodità, in quanto c’è l’ambizione di farla divenire praticamente universale. Sul davanti c’è il classico logo PlayStation, e subito sotto troviamo gli altri grandi simboli del brand, ovvero i quattro tasti. Triangolo, Cerchio, X e Quadrato sono infatti disposti lungo il bordo della tasca piccola davanti. Le dimensioni sono standard, circa 40x29x13 centimetri per 200 grammi di peso. Completano l’estetica i loghi e il marchio PlayStation sulla linguetta della cerniera. Uno zaino che trascende la forma classica per divenire nei fatti trasversale per qualunque età, tramite l’intuizione di puntare sul bianco dei loghi che risalta sul fondo nero.

» Clicca qui per acquistare lo zaino moderno di PlayStation


PlayStation_BackToSchool_3

L’astuccio moderno

Una volta acquisito lo zaino, bisogna badare a cosa metterci dentro. E se i quaderni vanno e vengono, quello che resta di più è sempre l’astuccio. Vi proponiamo una coppia anche di questa categoria di prodotti, partendo ugualmente dal moderno. Questo astuccio infatti ha più “colore” dello zaino, ma punta ugualmente sulla potenza dei simboli, esibendo i tasti di PlayStation su uno sfondo bianco. L’astuccio è fatto di microfibra impermeabile ed è adatto sia agli studenti che ai lavoratori.

All’interno è diviso in due grandi scompartimenti, uno per farvi entrare penne e matite (con tanto di elastico per tenerle ferme) e l’altro con una tasca a rete per tutti gli accessori o più piccoli (come gomme e temperini) fino agli ormai onnipresenti accessori digitali come le cuffie. Quest’ultima tasca è tutto tranne che un vezzo. Gomme, temperini e cuffie sono proprio quei tipi di oggetti che, essendo usati meno rispetto a penne e matite, finiscono presto “seppelliti” da queste ultime e quando servono bisogna tirare fuori tutto per trovarli. La tasca a rete serve a evitare questa eventualità, visto che appunto si tratta di attrezzature e cancelleria che vanno usate al momento giusto e quindi devono venir fuori altrettanto velocemente.

» Clicca qui per acquistare l’astuccio PlayStation moderno


PlayStation_BackToSchool_2

PlayStation: lo zaino “vintage”

Ecco l’altra metà della coppia degli zaini. Dopo l’essenzialità del moderno torniamo a qualcosa di più “definito”: niente loghi, ma una raffigurazione della prima PlayStation. Quindi una raffigurazione che è vintage solo fino a un certo punto, essendo il 1994 alla fine non così lontano, ma che sicuramente è studiata per un pubblico un po’ più avanti con gli anni, teoricamente dall’università in su.

La forma dello zaino è la medesima, leggero e portatile con due tasche; la differenza è estetica, in quanto qui a dominare è il colore nero. A spezzare è appunto la prima PlayStation, di cui ne vengono raffigurate solo le linee essenziali in bianco (secondo l’estetica detta linework). La console disegnata con collegato il controller Dual-Shock, rievocando la prima rivoluzionaria manifestazione delle levette analogiche. Il disegno è riproposto sia ai lati (con l’ingrandimento di alcuni particolari) che sulla parte a contatto con la schiena. La tasca grande è poi arricchita da una varia selezione di tasche interne, utili per tenere a portata documenti, penne, portafogli e cellulare evitando così che possano urtarsi durante gli spostamenti nella “giungla” (sia vera che d’asfalto).

» Clicca qui per acquistare lo zaino vintage di PlayStation


PlayStation_BackToSchool_5

L’astuccio leonardesco

Ed ecco anche il secondo componente della coppia degli astucci. Ritornano infatti i due spaziosi scompartimenti, di cui uno dotato di retina per i piccoli accessori, e la doppia chiusura lampo per far fronte anche ad attrezzatura che “eccede” le dimensioni dell’astuccio. Insieme alla grande ecletticità di utilizzi (oltre alla cancelleria, può essere usato per il trasporto di accessori, cosmetici, medicine e articoli da toeletta) questo astuccio a tema PlayStation si arricchisce con un piccolo ma geniale spunto creativo nella sua estetica.

Invece che i simboli dei tasti c’è infatti una costruzione grafica che immagina la PlayStation 3 come comparsa all’interno degli appunti e degli schizzi sullo stile di Leonardo Da Vinci. Un interessantissimo contrasto estetico, che aggira la stravaganza per approdare all’antica modernità, alla linea artistica della console. Del resto la settima generazione di console, di cui fa parte PlayStation 3, verrà probabilmente ricordata come quella della crescita e delle sfide.

» Clicca qui per acquistare l’astuccio PlayStation “leonardesco”


Back To School PlayStation_AGG_09SET_2

Il portafogli della PlayStation 2

L’ultimo accessorio travalica un po’ il back-to-school in senso stretto, ma raggiunge una portata praticamente trasversale. Parliamo infatti di un elegantissimo portafogli griffato con il logo PlayStation 2. Un brand che compare con discrezione, essendo il portafogli modellato come un’ideale “mini-PlayStation 2”. Ciò si nota non solo dal colore nero, ma anche dal disegno del brand, blu su fondo nero esattamente come la console originale. Il livello di rievocazione è così preciso che sulla piega è presente anche il (finto) tasto di accensione in verde.

In questo senso le righe che si formano naturalmente nella piegatura del portafogli sono state genialmente sfruttate per simulare la struttura a “righe” del monolito PlayStation. Oltre all’estetica davvero ben riuscita, il portafogli ha dalla sua anche una grande praticità: l’interno è nero e ha il disegno dei quattro tasti del controller che tutti abbiamo imparato ad amare, e vi sono sia le tasche piccole per documenti e tessere, sia la tasca grande per riporvi le banconote. Un pezzo di una fattura davvero unica, da non lasciarsi scappare!

» Clicca qui per acquistare l’elegante portafogli PlayStation 2


Back To School PlayStation_AGG_09SET_1

La lampada di Aku Aku

La prima delle due lampade che chiudono questa breve rassegna di gadget si discosta solo brevemente dal logo per ricordarci che una console è fatta soprattutto di mascotte. E per la celebre piccola console grigia Sony, chi meglio di Crash Bandicoot? Per la precisione parliamo del suo nume tutelare, quell’Aku Aku che attraverso le sue maschere fluttuanti proteggeva il peramele arancione da un colpo o contatto nemico. Questa lampada, piccola ma economica e elegante, è fatta per dare un tocco di colore a ogni scrivania. Alimentata da due semplicissime batterie AAA, può essere accesa e illuminare l’area circostante, nonché per ingannare l’attesa in vista del prossimo Crash Bandicoot 4 (prenotatelo qui per non farvelo sfuggire!). Un piccolo ma prezioso oggetto da collezione, proposto a un prezzo davvero conveniente.

» Clicca qui per acquistare la lampada di Aku Aku


PlayStation_BackToSchool_1

La lampada dei simboli PlayStation

Chiudiamo questa immaginaria giornata scolastica con l’articolo forse più costoso, ma anche quello più duraturo in quanto non limitato al solo studio e lavoro. Questa lampada, che avrete probabilmente visto anche sullo sfondo di qualche nostra diretta, raffigura in maniera semplice ma elegante i quattro tasti-simbolo di PlayStation. Simboli ormai divenuti più che celebri, ma con significati ben precisi, come ai tempi spiegati dal loro inventore Teiyu Goto. Il Triangolo rappresenta simbolicamente il punto di vista, il Quadrato è una mappa o un foglio di carta, X e Cerchio sono i simboli che in giapponese vengono usati per il “no” e il “sì”, rispettivamente, quindi utili per i comandi di annulla e conferma nei menu.

La lampada riassume tutto ciò in quattro simboli in una lampada dalle molteplici funzioni. Può essere alimentata sia a batterie che tramite USB, ha tre diverse modalità di illuminazione e reagisce ai suoni qualora si voglia creare un effetto “party”. Un buon modo per accompagnarci nelle serate di studio e svago sulla scrivania dopo la scuola, l’università e il lavoro.

» Clicca qui per acquistare la lampada PlayStation