News 2 min

Final Fantasy XVI action come Final Fantasy XV? Parla Square Enix

Il producer Naoki Yoshida rivela nuovi particolari sul gioco

In un podcast cui è stato invitato per discutere dei recenti sviluppi di Final Fantasy XIV, il producer Naoki Yoshida ha parlato brevemente anche del suo prossimo progetto, Final Fantasy XVI.

Solo recentemente Yoshida ha spiegato come mai Square Enix sia così silenziosa riguardo al nuovo capitolo della saga mainline.

L’obiettivo è infatti non alzare troppo le aspettative in un momento in cui il gioco, presumibilmente a causa del COVID-19, potrebbe non arrivare così presto come si era immaginato in un primo momento.

Ciò detto, il produttore giapponese si è comunque lasciato sfuggire qualche parola di commento riguardo a dove stia andando il progetto.

Yoshida ha spiegato infatti che il gioco sarà «action-oriented», orientato all’azione quindi similmente a Final Fantasy XV e Final Fantasy VII Remake che si sono lasciati gli storici combattimenti a turni alle spalle.

Molti degli sforzi del team di sviluppo in questo momento si stanno concentrando sul rendere questa componente action digeribile per gli utenti meno propensi al genere, probabilmente perché Square Enix teme che la community abituata ad un altro tipo di combattimenti potrebbe non trovarsi a proprio agio.

Ovviamente, un aspetto su cui si sta riponendo grande attenzione è la storia, i particolari della quale stanno ancora venendo curati e potrebbero restare soggetti a cambiamenti in corsa fino all’ultimo momento utile.

Ad ogni modo, Final Fantasy XVI dovrebbe tornare protagonista nel 2021, per cui ulteriori dettagli in merito potrebbero arrivare piuttosto in fretta.

Fino ad allora, Yoshida, uno degli esponenti più amati nello sviluppatore nipponico, sarà impegnato a seguire la prossima espansione di Final Fantasy XIV, appena annunciata.

Se non avete ancora recuperato l’ormai celebre Final Fantasy VII Remake è disponibile ora su Amazon ad un ottimo prezzo.