News 2 min

Final Fantasy VIII si «trasforma» in Octopath Travler nell’omaggio al meme di Squall

Degli omaggi in 2.5D che replicano alcune celebri sequenze di Final Fantasy VIII.

Final Fantasy VIII è uno dei capitoli più amati della serie Square, visto che a oltre vent’anni dal suo esordio originale c’è chi ha deciso di omaggiare il gioco.

L’avventura di Squall e compagni (che trovate anche su Amazon nella sua versione rimasterizzata) è ancora oggi al centro delle discussioni da parte dei fan.

Nello speciale a cura della nostra editor-in-chief Stefania Sperandio vi abbiamo del resto raccontato com’è stato vivere l’avventura dopo venti, lunghi anni.

Ora, quello che game director Yoshinori Kitase ha definito come uno dei più rivoluzionari capitoli della saga, è al centro di un tributo realmente sorprendente, che strizza l’occhio anche a classici più recenti come Octopath Traveler.

Via Reddit, un fan di nome ‘Onceyougowalrus’ ha infatti dato vita a degli omaggi in 2.5D che replicano alcune celebri sequenze del gioco.

Più in particolare, possiamo ammirare la celebre sequenza della promessa, nella quale il protagonista Squall parla a Rinoa promettendole che si rivedranno.

Ma non solo: l’autore ha anche deciso di omaggiare con uno stile bidimensionale in pixel art anche un meme divenuto celebre negli anni, ossia quello in cui Rinoa dice a Squall di essere «the best looking guy here» (nonostante i poligoni grezzi del personaggio originale).

Certo, sarebbe magnifico poter giocare un giorno un capitolo “moderno” della saga di Final Fantasy con lo stile classico di un Octopath Traveler, sebbene per ora non se ne parli.

Restando in tema di creazioni di un certo livello, un altro giocatore ha invece pubblicato alcune foto della “sua” Gunblade, ossia l’iconica arma del protagonista Squall.

Ma non solo: un altro appassionato ha invece deciso di dare letteralmente vita a uno dei mini giochi più famosi di FFVIII, se non il più apprezzato di sempre: stiamo parlando di Triple Triad.

Per concludere, vi abbiamo segnalato anche un ritrovamento per videogiocatori nostalgici: un fan ha ancora con sé lo scontrino del 1999 dopo aver comprato FFVIII.