News 2 min

Console war? La posizione di PlayStation su Xbox

Sony ha intenzione di lasciarsi alle spalle antiche rivalità

Il concetto di esclusiva è diventato molto più flessibile rispetto al passato, e gli utenti PlayStation, così come quelli fedeli a Xbox, hanno avuto modo di preoccuparsi (spesso eccessivamente) per il destino dei loro titoli preferiti.

A parlare delle dinamiche da vera e propria console war stavolta è Jim Ryan, presidente di Sony Interactive Entertainment, il quale ha approfittato di un’intervista con Axios per esprimere le sue opinioni in materia.

La notizia si inserisce adeguatamente nel panorama attuale, soprattutto in seguito alla serie di insulti ricevuti dalla software house No More Robots, bersagliata di critiche da parte di alcuni “fanboy” di PlayStation dopo aver lanciato un gioco su Xbox Series X.

Gli scatenati videogiocatori non si erano accorti che Descenders, il titolo in questione, è già disponibile da un anno su PS4 e PS5, ed ha inoltre riscontrato un notevole successo. Il “trasloco” di prodotti da una piattaforma all’altra non è certo una novità, e il recente caso di The Medium (ancora non confermato) non fa che testimoniarlo.

Jim Ryan ha colto l’occasione per esternare la sua visione su ciò che il futuro potrebbe riservare e sul perché le vecchie distinzioni relative al mondo videoludico stiano diventando sempre meno rilevanti.

«Siamo una compagnia di intrattenimento con più di 100 milioni di giocatori, con straordinari esempi di impegno e coinvolgimento», ha esordito Ryan facendo riferimento a Sony.

«Ci troviamo indubbiamente in concorrenza per aggiudicarci le ore di tempo libero della community, ma è necessario che qualsiasi definizione di “competizione” si estenda oltre i confini di ciò che è sempre stato definito come gaming». 

Il presidente di Sony Interactive Entertainment ha inoltre dedicato un intervento ai piani di espansione di Sony nel mercato mobile, esprimendosi come segue (via Axios):

«Pensiamo che il nostro catalogo di IP sia in ottima salute, e riservare i nostri prodotti esclusivamente all’utenza PlayStation rappresenterebbe una scelta controproducente».

Insomma, le parole di Jim Ryan non lasciano molto spazio a eventuali dubbi. Forte della validità delle sue IP e del bacino di utenza sempre più ampio, Sony ha intenzione di espandersi ponendo in secondo piano eventuali “faide” tra piattaforme.

Lo stesso Ryan ha concluso l’intervento dichiarando che l’azienda «è al lavoro su un buon numero di soluzioni per approcciarsi al mercato mobile, e il pubblico vedrà i primi risultati molto presto».

Il pacifico intervento di oggi non può che essere accompagnato da quello più agguerrito di Phil Spencer, boss di Xbox, il quale ha chiaramente messo in discussione le scelte di Sony attraverso un intervento a dir poco pungente.

Nel mentre, le esclusive PlayStation destinate ad arrivare su PC non terminano con Death Stranding, Horizon Zero Dawn e Days Gone, ma proseguono con un altro grande titolo in arrivo sulla piattaforma nel prossimo futuro.

Giusto la scorsa settimana erano arrivate ulteriori precisazioni sulla strategia dedicata all’utenza PC, e su ciò che il colosso nipponico ha in mente per la diffusione dei suoi prodotti di punta.

Vi è sfuggito qualche titolo su PlayStation Store? Potete recuperarlo acquistando una ricarica su Amazon.