News 1 min

Assassin’s Creed Valhalla, update sotto le aspettative? Anche secondo Ubisoft

Ubisoft accetta le perplessità dei fan sui recenti aggiornamenti del suo giocatissimo Assassin's Creed Valhalla.

Da quando ha lanciato il suo Assassin’s Creed Valhalla lo scorso anno, Ubisoft ha diffuso diversi aggiornamenti gratuiti volti a migliorare l’esperienza di gioco sia dal punto di vista tecnico, sia per quanto concerne i contenuti: sono stati aggiunti, ad esempio, i raid di fiume, ma alcuni fan si sono detti perplessi di quanto visto in questi update, che hanno definito non all’altezza. Un giudizio che, con grande autocritica, condivide anche la compagnia francese.

In una nota pubblicata sul suo sito ufficiale, Ubisoft ha affermato di comprendere i motivi del malcontento della community, e ha dichiarato di convenire che quanto introdotto con gli aggiornamenti cicili possa non essere stato all’altezza delle aspettative. Per questo motivo, come vi avevamo anticipato pochi giorni fa, ha deciso di diluire la pubblicazione degli aggiornamenti, in maniera tale che possano essere tutti più significativi.

Gli aggiornamenti per Valhalla non sono ancora finiti

Nelle parole della casa transalpina:

La nostra community è al cuore di qualsiasi cosa facciamo e vogliamo sempre fornirvi delle grandi esperienza. Ciò detto, riconosciamo che alcuni dei nostri aggiornamenti recenti al gioco potrebbero non essere stati all’altezza delle vostre aspettative o dei nostri standard. Abbiamo apportato diversi cambiamenti alle scalette di produzione in maniera tale che possiamo offrirvi degli aggiornamenti più corposi.

Il 27 aprile arriverà così l’aggiornamento 1.2.1 per AC Valhalla, mentre l’espansione Wrath of the Druids esordirà il 13 maggio prossimo. A fine primavera vedremo l’arrivo dell’aggiornamento 1.2.2 e della nuova Mastery Challenge gratuita dove dovrete padroneggiare l’arco.

Vi ricordiamo che Assassin’s Creed Valhalla è disponibile su PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X, Xbox Series S e Google Stadia. Se volete conoscere meglio il gioco, vi raccomandiamo di non perdere la ricchissima video recensione del nostro Paolo Sirio.

Non vi attirano i vichinghi? L’Antica Grecia di Assassin’s Creed Odyssey, allora, potrebbe fare al caso vostro.