News 2 min

Zelda: Wind Waker in Unreal Engine è adorabilmente bello

The Legend of Zelda: Wind Waker tornerà mai? Per ora possiamo vedere come sarebbe in Unreal Engine, ossia bellissimo.

La serie The Legend of Zelda è sempre sugli scudi del mondo Nintendo: abbiamo visto pochi giorni fa il debutto di Skyward Sword HD su Nintendo Switch, che riprendeva il gioco nato su Nintendo Wii, e sappiamo che non manca più così tanto, a meno di sorprese, per mettere le mani sul misterioso sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Se è vero che abbiamo visto arrivare sulla più recente console Nintendo anche altre chicche, come The Legend of Zelda: Link’s Awakening HD, lo è anche che non si profila per ora un ulteriore ritorno di The Legend of Zelda: The Wind Waker, intorno al quale tutto tace.

Il gioco, uscito originariamente su Nintendo GameCube nel lontanissimo 2002, vide un rifacimento per Wii U – Wind Waker HD – sbarcare (è il caso di dirlo) nel 2013. La console, come sappiamo, non è però di certo la più fortunata della storia di Nintendo, quindi possiamo dire che, in un certo senso, il viaggio per mari di Link sia finito un po’ isolato su questa piattaforma.

Un ritorno di Wind Waker? Un appassionato se lo è fatto da sé

Così, se è vero che non ci sono al momento notizie ufficiali in merito a un possibile ritorno di Wind Waker, ecco che un fan ha provato a immaginare di farselo da solo, ricreando le atmosfere del gioco direttamente in Unreal Engine.

Il video che ne è scaturito, segnalato da DSOG e firmato dall’autore Vitor Maccari, ci permette di provare a vedere come sarebbe un possibile Wind Waker HD se protagonista di un remake con grafica moderna. Certo, rimane da capire se – se mai il gioco si dovesse fare – Nintendo sceglierebbe uno stile così articolato, o rimarrebbe fedele ai colori fortemente da cartoon dell’originale.

«Ho modellato alcuni asset come l’erba, le palme, le rocce. Ho realizzato da me i movimenti di camera usando la mia DSLR» ha raccontato l’autore, che ha dato vita per puro divertimento a questo video. Il risultato vale sicuramente la pena di essere visto da vicino.

 

Nel frattempo, i fan di The Legend of Zelda possono sicuramente intrattenersi con il ritorno di Skyward Sword: nella nostra recensione, Valentino vi ha raccontato tutti i dettagli del gioco, premiando lo sforzo di Nintendo di rispolverare un classico che riesce ora a unire la sua anima con i controlli di movimento a un approccio ottimizzato anche per essere vissuto semplicemente con dei controlli tradizionali.

Nel frattempo, Nintendo si prepara a lanciare il prossimo mese di ottobre il nuovo modello OLED di Nintendo Switch: questa versione della console migliorerà alcune feature – come il display ora OLED e di 7″, la porta ethernet sulla dock e uno stand migliorato per l’uso su tavolo – ma non modificherà la potenza hardware. Non sarà, insomma, la chiacchierata Nintendo Switch Pro.

Se volete portare a casa la possibilità di avvicinarvi al mondo di Switch, ma spendendo poco, Switch Lite fa sicuramente per voi.