News 2 min

Xbox col tempo ha affinato l’eleganza: come sono cambiate le console di Halo

Com'è cambiato lo stile di Xbox nel corso degli anni? Risponde Xbox stessa, rispolverando le vecchie console dedicate ad Halo.

Le console in edizione limitata, spesso, ci dicono qualcosa dello stile del marchio che incarnano. Abbiamo visto scocche speciali di tutti i tipi, nel corso degli anni, e anche il mondo di Xbox non fa certo eccezione.

È solo di pochi giorni fa, alla Gamescom di Colonia, la presentazione di una speciale Xbox Series X che celebra i vent’anni di Halo e l’arrivo di Halo Infinite, proponendo per la prima volta una personalizzazione al colore nero scelto per la console di nuova generazione.

A proposito di Halo Infinite, l’appuntamento è stato fissato per il prossimo 8 dicembre, ma per il momento latitano i dettagli sulla campagna – anche se gli sviluppatori hanno spiegato il perché.

Xbox Series X di Halo Infinite

Tornando alle console, gli appassionati hanno apprezzato il design speciale di questa versione di Series X a tema Halo Infinite, che senza sconvolgere la sobrietà della piattaforma di per sé aggiunge delle venature e dei dettagli che vanno a richiamare l’universo di Master Chief. Ma è stato così anche in passato?

Non esattamente: con il passare degli anni, sicuramente lo stile di Xbox si è affinato e fatto più sobrio. Il verde che era iconico oggi è il dettaglio all’interno della grata superiore della console, mentre agli esordi veniva esibito ovunque. Anche sulla speciale prima Xbox a tema Halo, sì.

A rispolverare le vecchie edizioni speciali a tema Halo è stata proprio Microsoft, che con un tweet dall’account ufficiale Xbox ha messo una accanto all’altra le diverse console.

Sia per Xbox che per Xbox 360 il verde è predominante, in un richiamo all’armatura inconfondibile di Master Chief.

Già dalla speciale Xbox One, invece, si è andati a puntare su toni che sfumavano il grigio, il nero e l’azzurro, con una texture esagonale proposta sia nel corpo della console che nelle impugnature del controller.

Infine, sappiamo che quelli che furono i grigi di Xbox One sono diventati i neri su Xbox Series X, l’azzurro ora è dentro la grata superiore: tornano i motivi geometrici, ma a farla da padrone per i contrasti è l’oro, in un design tono su tono che punta molto sulla sobrietà.

E che è finito subito in mano ai bagarini, perché a quanto pare non esisti davvero sul mercato fino a quando non ti rivendono a prezzi fuori di testa.

 

Vedremo in futuro a quali giochi saranno dedicate le prossime scocche personalizzate di Xbox Series X, e se magari arriveranno anche delle versioni speciali di Xbox Series S, per ora ferma al suo design perlato.

Questo, ovviamente, ammesso che in futuro si abbiano ancora delle console in casa: considerando il prepotente debutto di xCloud anche su console a fine anno, che consentirà di giocare su Xbox One i giochi compatibili di Xbox Series X, forse non dovremmo più darlo così per scontato.

Se volete portare a casa un controller di personalità per la vostra Xbox, date un’occhiata alla colorazione Acqua Shaft, in uscita a brevissimo.