Warcraft III, crowdfunding e cambi della guardia – Gli articoli della settimana

Gli articoli caldi della settimana sulle pagine di SpazioGames vedono il verdetto su Warcraft III per quella stessa Blizzard che ha appena portato a casa Rod Fergusson, che saluta The Coalition

SPAZIOWEEKLY
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 8 Febbraio 2020 - 9:30

È stata indubbiamente una settimana di colpi di scena, con Dan Houser che lascia Rockstar Games e Rod Fergusson che lascia The Coalition per accasarsi in Blizzard e lavorare a Diablo. I temi caldi, insomma, non sono mancati – e la redazione di SpazioGames si è data da fare per proporvi tutti gli approfondimenti del caso: li ripercorriamo in questo fine settimana su SpazioWeekly.

La nuova vita di PlatinumGames

Dopo tanto rumoreggiare, la campagna di crowdfunding di The Wonderful 101 è diventata realtà. Non solo: il gioco ha raggiunto alla velocità della luce il suo obiettivo, assicurandosi così una nuova giovinezza su PC, Nintendo Switch e PlayStation 4, come molti fan attendevano da qualche tempo.

Così, dopo aver virato verso l’indipendenza e aver accolto i fondi di Tencent, PlatinumGames si apre anche a ulteriori progetti, quelli per The Wonderful 101, che si affiancano ai lavori già in corso su Babylon’s FallBayonetta 3. Ci abbiamo ragionato su in uno speciale del nostro Valentino Cinefra, in cui abbiamo ragionato sul futuro e le prospettive della compagnia giapponese, che con un teaser si è rivelata già pronta a nuovi annunci. Cosa bolle nella pentola del talentuoso team?

platinum games platinum 4

A proposito di crowdfunding

Siamo rimasti più o meno in tema per cogliere uno spunto offerto proprio dal caso The Wonderful 101: il successo della sua campagna di crowdfunding. Così, il nostro Francesco Ursino – che proprio del crowdfunding ha fatto una delle sue materie di studio – ha approfondito il funzionamento e i significati di queste dinamiche, riflettendo sulle nostre pagine su come una campagna di crowdfunding possa impattare sull’idea di un progetto e sulla sua realizzabilità, al di là della mera raccolta fondi vera e propria.

Dal flop di Ouya al successo di Shenmue III che si è poi accasato con un publisher, perché si passa per questo tipo di campagne anche quando si avrebbero possibilità di trovare un’etichetta e perché, in fin dei conti, sono anche termometri dei gusti del pubblico?

Warcraft III, crowdfunding e cambi della guardia – Gli articoli della settimana

La nostra intervista all’autore di Remothered

Vi segnaliamo anche che il nostro Marcello Paolillo si è messo comodo in compagnia di Chris Darril, per discutere con lui in esclusiva per SpazioGames.it di tutti i lavori dietro a Remothered: Tormented Father. Il titolo, dalle forti tinte horror, è stato anche mostrato da una serie di screenshot che abbiamo potuto proporvi, anche in questo caso in esclusiva, in attesa della sua uscita.

Com’è nato Remothered? Che percorso ha seguito il catanese Darril per arrivare a questi risultati? Quali sono le tematiche del gioco e cosa le ha ispirate? Queste e tantissime altre curiosità trovano risposta nella nostra intervista.

Warcraft III, crowdfunding e cambi della guardia – Gli articoli della settimana

In sella sulle due ruote

È venuto il momento di sgommare agilmente nel fango per dirvi la nostra su Monster Energy Supercross – The Official Videogame 3, nuova uscita di casa Milestone dedicata al campionato AMA Supercross. Sviscerato dalla nostra Giulia Garassino in una video recensione, il titolo su due ruote della compagnia milanese riesce a migliorare la sua offerta rispetto al passato, ma rimane in alcuni aspetti migliorabile.

Buono il lavoro svolto sulla fisica, che però presta ancora il fianco a qualche incertezza, ampia la possibilità di scelta offerta al gioco e ottima la personalizzazione offerta – in modo che ciascuno possa incarnare il pilota che sogna di essere. Non altrettanto bene l’IA, che rimane invece battagliera, nel senso sbagliato: pur di provare a sorpassarvi, i piloti del gioco andranno perfino a colpirvi o far danni, confermando che non è stato raggiunto ancora un equilibrio tale da poter proporre una guida efficace ma pulita per gli opponenti agli ordini dell’intelligenza artificiale.

Warcraft III, crowdfunding e cambi della guardia – Gli articoli della settimana

Le mani su NiOh 2

Il ritorno della serie NiOh sta per diventare realtà e il nostro Marcello Paolillo si è fiondato negli studi di Sony Italia per scoprire cos’ha da offrire questa nuova fatica videoludica di Team Ninja.

Nella video anteprima, vi mostriamo così che NiOh 2 vanta un combat system che non mira a rivoluzionare ma a costruire sulle fondamenta già poste al predecessore. Interessante l’introduzione dell’editor di personaggi, che vi darà maggiori possibilità di espressione – ma è da vedere come avrà un impatto sulle vicende del gioco. Granitici i 60fps, a cui gli sviluppatori hanno dato assoluta priorità, al costo di proporre un comparto grafico non proprio all’ultimo grido.

Nel complesso, le aspettative sono particolarmente alte e parleremo presto ancora di NiOh 2 sulle pagine di SpazioGames.

Warcraft III, crowdfunding e cambi della guardia – Gli articoli della settimana

È l’Uomo Pipistrello, è Batman. Ma quando arriva?

Ci sono cose che sono cicliche, nell’industria dei videogiochi. No, non stiamo parlando dei videogiochi annuali o dei cicli vitali delle console: stiamo parlando dei rumor che, di tanto in tanto, riemergono. Sanno bene di cosa parliamo i fan di Splinter Cell (a proposito, abbiate pazienza), ma probabilmente ormai lo sanno anche gli appassionati che sono in attesa di un nuovo Batman. Anche questa settimana, infatti, sono emersi nuovi dettagli o presunti tali sul ritorno del Cavaliere Oscuro in formato interattivo.

L’annuncio doveva concretizzarsi durante i The Game Awards di dicembre, secondo le voci, ma così non è stato. Da allora, abbiamo visto immagini teaser, riferimenti, Corte dei Gufi, ma ancora nessun annuncio ufficiale. Insomma, che cosa sappiamo davvero di questo gioco? Cosa possiamo aspettarci? Come sempre, è Paolo Sirio – il nostro uomo dei facciamo il punto – ad aiutarvi a orientarvi in questo mare di indiscrezioni e indizi.

Warcraft III, crowdfunding e cambi della guardia – Gli articoli della settimana

Non così, Warcraft III, non così

Warcraft III è un’istituzione. Non ci metteremo qui su una predella a pronunciare sermoni per spiegare perché, di conseguenza, Warcraft III: Reforged fosse così particolarmente atteso dagli appassionati. Il suo esordio, però, è stato tutt’altro che roseo. Il nostro Daniele Spelta è partito per le lande fantastiche dell’RTS di casa Blizzard Entertainment, scoprendo che il clima tempestoso che ha circondato il titolo in queste ore è effettivamente scaturito da alcune mancanze innegabili presenti nell’opera.

Se da un lato abbiamo un gameplay sempre fresco ed efficace e un’operazione nostalgia che va a botta sicura, dall’altro a mancare sono soprattutto le novità che erano state promesse: le aspettative dei fan sono state disattese (pensate anche solo alle cutscene disperse) e anzi si è finito con il portare i problemi, anche tecnici (che sono tanti) di questa versione del gioco anche sulle spalle di chi voleva pacificamente continuare a giocare con il suo Warcraft III originale.

Il pasticcio è insomma sotto gli occhi di tutti e il verdetto non poteva che farlo notare ai videogiocatori che ci seguono. Per fortuna, in queste ore Blizzard sta diffondendo delle patch correttive che, lo speriamo tutti, possano far fronte almeno ad alcuni degli inciampi che hanno afflitto questo atteso ritorno.

Warcraft III, crowdfunding e cambi della guardia – Gli articoli della settimana

Ti lascio perché ti amo troppo

Chiudiamo con una delle notizie più calde di queste ore: l’addio di Rod FergussonThe Coalition e, di conseguenza, a quella serie Gears of War che era un po’ diventata sinonimo del team di cui lui era a capo. Ebbene, dopo tanti anni (già a partire da Epic), Fergusson ha deciso di cambiare aria e, a partire dal prossimo mese di marzo, lavorerà per Blizzard Entertainment per supervisionare la serie Diablo.

Cosa implica tutto questo? Perché Fergusson, di punto in bianco e salutando affettuosamente i colleghi e gli appassionati di Gears, decide di cambiare aria per guardare all’universo di Diablo? E cosa ne sarà adesso della saga di The Coalition? Ci abbiamo riflettuto, manco a dirlo, in uno speciale del nostro Paolo Sirio, in cui abbiamo fatto il punto sugli scenari aperti da questo importante cambio di maglia di Fergusson.

Warcraft III, crowdfunding e cambi della guardia – Gli articoli della settimana

È una settimana di grandi cambiamenti: con The Wonderful 101 che pone ancora una volta l’accento sulla fiducia di cui gode PlatinumGames (e sulla forza del crowdfunding), Warcraft III: Reforged che non riesce a tenere fede alle giustamente alte aspettative dei fan e Blizzard che guarda al futuro di Diablo portando a casa Rod Fergusson, che saluta così la serie Gears of War.

Mentre la next-gen si avvicina, insomma, l’industria è coinvolta in alcuni importanti cambiamenti che la proietteranno verso il domani del mercato.

SpazioGames vi augura come sempre buon weekend.




TAG: SpazioWeekly

OffertaBestseller No. 1