News 2 min

Un amato Final Fantasy chiude dopo 7 anni: Square Enix dice addio

Square Enix annuncia la chiusura dei server globali di Final Fantasy Record Keeper dopo 7 anni.

Uno dei giochi di Final Fantasy più amati e longevi è arrivato ufficialmente al fine vita: dopo 7 lunghi anni di onorato servizio, Square Enix ha infatti annunciato a sorpresa la chiusura dei server.

Final Fantasy Record Keeper, il celebre capitolo free-to-play per dispositivi mobile, chiuderà ufficialmente i battenti a settembre 2022: si trattava di uno dei primi titoli celebrativi con i protagonisti dei principali capitoli della serie, come Final Fantasy VII (potete acquistare Remake Intergrade in consegna rapida su Amazon).

La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno: come riportato da Noisy Pixel, Square Enix ha deciso di comunicare il tutto soltanto tramite una notifica in-app, senza fornire ulteriori spiegazioni.

Ad alimentare ulteriormente il mistero, la chiusura non riguarderà tutte le versioni di Record Keeper: saranno infatti spenti soltanto i server dell’edizione «Global», mentre la versione per il mercato giapponese resterà online.

Nel comunicato che compare aprendo l’applicazione, viene segnalato che le valute premium resteranno disponibili per l’acquisto fino al 30 agosto, ma continueranno a essere utilizzabili fino al 29 settembre: in tale giornata sarà necessario dire ufficialmente addio al free-to-play sviluppato da DeNA.

L’account Twitter ufficiale dedicato al free-to-play ha successivamente invitato i giocatori coinvolti a dare una chance a Final Fantasy Brave Exvius, un altro gioco gratuito per dispositivi mobile rilasciato solo un anno dopo Record Keeper.

Resta comunque curiosa la scelta di aver deciso di chiudere esclusivamente l’edizione globale di Record Keeper: è possibile che gli utenti fuori dal Giappone avessero ormai perso interesse e diminuito gli acquisti, spingendo il publisher ad interrompere il supporto.

Non essendo stata fornita alcuna spiegazione ufficiale, l’unica cosa che possono fare gli utenti è speculare su cosa abbia spinto la casa di Final Fantasy a prendere questa decisione e prepararsi a dire addio a un apprezzatissimo titolo mobile dopo 7 anni.

Quel che appare certo è che Square Enix continui a credere fortemente nel potenziale della saga sui dispositivi mobile, come dimostrato anche dal recente annuncio del promettente Final Fantasy VII Ever Crisis.

Un’altra certezza, a giudicare dalle modalità di annuncio, è che al publisher giapponese non piace affatto essere chiaro con i propri utenti: una critica che avevamo già evidenziato nel reveal di Final Fantasy VII Rebirth.

In occasione dell’ultimo gameplay trailer dedicato al sedicesimo capitolo, abbiamo deciso di raccontarvi tutte le evocazioni più importanti di Final Fantasy, da Shiva a Bahamut.