News 1 min

Scuse, patch e rimborsi: CD Projekt RED sul disastro Cyberpunk 2077

Lo studio polacco prende la situazione di petto dopo la figuraccia della scorsa settimana

CD Projekt RED ha pubblicato una lettera aperta per la community di Cyberpunk 2077 dopo il disastroso lancio su console dell’attesissimo shooter RPG lo scorso 10 dicembre.

La software house polacca si è scusata per non aver mostrato, in primis, le copie per PS4 e Xbox One base, impedendo così ai consumatori di effettuare un acquisto informato sulle piattaforme più deboli da un punto di vista tecnico.

Oltre alle scuse, è arrivata la conferma che nei prossimi sette giorni verrà avviata la pubblicazione del secondo ciclo di patch per le versioni console, e pure l’utenza PC riceverà costanti aggiornamenti per migliorare il titolo.

Mentre update più piccoli saranno forniti costantemente, una grande patch sarà pubblicata a gennaio 2021 dopo le vacanze natalizie e un’altra a febbraio 2021, quando Cyberpunk 2077 sarà molto più vicino su console old gen all’esperienza PC.

Infine, è stato avviato un programma di rimborsi per consentire a quanti non fossero comunque soddisfatti del prodotto su tutte le piattaforme.

Lo studio polacco ha chiesto di informarsi presso il proprio negozio di fiducia per le copie fisiche e, quando non fosse possibile ricevere un rimborso, garantirà esso stesso un refund completo entro il 21 dicembre.

Per le copie digitale, in via del tutto eccezionale, sarà possibile utilizzare il sistema di rimborsi di PlayStation Store, com’era stato scoperto a sorpresa nel corso del fine settimana, e Microsoft Store.

Fin dal day one, da quando cioè CD Projekt RED ha fornito codici review per quelle piattaforme, vi abbiamo mostrato un’analisi tecnica della versione console.

Già oggi, inoltre, potete trovare un video comparativo tra PS4 e PS5 in seguito all’installazione dell’ultima patch 1.04 sulle pagine di SpazioGames.

Se non l’avete ancora fatto, potete ottenere la vostra copia di Cyberpunk 2077 su Amazon ad un prezzo speciale