News 2 min

Scalebound, dopo tanti anni Hideki Kamiya chiede scusa a Microsoft

"Non avevamo abbastanza esperienza"

Certe storie sembrano non finire mai, e dopo tanti anni Hideki Kamiya torna a parlare di Scalebound chiedendo scusa a Microsoft.

Il titolo doveva essere il fiore all’occhiello di Microsoft che, nella passata generazione di Xbox, avrebbe avuto un’esclusiva di Platinum Games.

La storia, però, la conosciamo tutti, e quello di Scalebound è stato uno dei casi più discussi della storia recente dei videogiochi.

Sul caso si è espresso anche Phil Spencer qualche tempo fa, che addirittura aveva sperato in un revival del gioco a sorpresa.

All’epoca le cose tra Platinum Games e Microsoft finirono in maniera abbastanza brusca e non ci fu una vera e propria chiusura della storia, che arriva oggi grazie a Hideki Kamiya.

Il fumantino director dello studio nipponico è stato intervistato di recente, e relativamente alla questione Scalebound ha fatto un passo molto importante.

Nell’intervista riportata da Xbox Era, Kamiya ha chiesto scusa a Microsoft per come andarono le cose all’epoca dello sviluppo del titolo, ammettendo gli errori dello studio.

Parlando della collaborazione con Microsoft, che avrebbe portato Platinum Games a poter pubblicare il gioco con un partner così importante, Kamiya ha svelato alcuni dettagli:

«Fu una grande sfida per Platinum Games. Stavamo lavorando in un ambiente per cui non eravamo abituati. Stavamo sviluppando in Unreal Engine, e ci mancavano anche le conoscenze necessarie per costruire un gioco basato su delle feature online. I problemi che avremmo dovuto superare erano tanti. Non eravamo abbastanza esperti e non potevamo superare quel muro, e ci ha portato a quello che è successo alla fine.»

Un’ammissione molto interessante per una persona che, solitamente, risponde molto per le righe e non si lascia andare in dichiarazioni del genere. Alle quali sono sopraggiunte anche le scuse definitive:

«Mi dispiace per Microsoft che ha risposto la sua fiducia in noi come partner d’affari. Voglio scusarmi sia come creator che come membro di Platinum Games.»

Kamiya è in vena di chiacchiere in questo periodo, perché di recente aveva espresso un’opinione molto interessante sulla conservazione dei videogiochi.

Platinum Games è al lavoro, tra i tanti progetti, su Bayonetta 3 che abbiamo visto di recente e su cui abbiamo ipotizzato alcune cose.

Il titolo arriverà anche su PS5 e Xbox Series X|S? Per Kamiya c’è una sola possibilità.

Bayonetta e Vanquish sono due dei titoli più apprezzati dello studio, li trovate in unico pacchetto su Amazon!