News 2 min

Quando rivedremo Dead Space Remake? EA Motive fuga ogni dubbio

Gli sviluppatori non vogliono darvi false speranze

La buona notizia è che il ritorno di Dead Space è finalmente realtà, quella un po’ meno buona è che prima di toccarlo con mano dovrà passare ancora parecchio tempo.

Il team di EA Motive, reduce dall’apprezzato Star Wars Squadrons, sembra avere le idee chiare sul rilancio del franchise creato da Glen Schofield, ma ha chiarito che prima di vederlo di nuovo sarà necessario attendere (e non poco).

I fan della prima ora hanno gli occhi puntati sulle migliorie tecniche (radicali, dato che si tratterà di un remake a tutti gli effetti), e una prima rassicurazione è arrivata da un confronto ufficiale.

Se vi siete persi l’ultimo livestream degli sviluppatori, nel quale è stato finalmente possibile dare uno sguardo più preciso a una primissima build, potete recuperarlo comodamente qui.

 

Il filmato mostrato a fine agosto ha inclus0 una serie di confronti con il titolo originale, accompagnati da una rapida carrellata delle feature che verranno introdotte in questa nuova versione, tutte ancora piuttosto acerbe.

Non sono mancate alcune aree della Ishimura, come i tipici, opprimenti corridoi, e tantomeno i Necromorfi, uno dei marchi di fabbrica di Dead Space.

Se dall’ultimo appuntamento con il team sono passate circa due settimane, sembra che l’intervallo tra questa breve anteprima e qualcosa di più corposo sarà molto più lungo.

In un post su Reddit, in seguito riportato anche da GameRant, gli sviluppatori hanno assicurato che non arriveranno ulteriori novità fino al 2022 inoltrato, facendo perdere le speranze a tutti quei fan che speravano di rivedere il gioco nei prossimi mesi.

Il motivo è semplice: il team di EA Motive ha deciso di concentrare ogni suo sforzo nello sviluppo del titolo, e ha deciso di sacrificare temporaneamente la creazione di nuovi contenuti da dare in pasto al pubblico.

Una situazione simile a quella avvenuta con la precisazione di 343 Industries in merito ai motivi per i quali la campagna di Halo Infinite non è ancora stata mostrata.

Nonostante sia necessario armarsi di una buona dose di pazienza prima di ammirare ancora l’avventura di Isaac Clarke in questa nuova veste, sembra che il 2022 potrebbe essere anche l’anno giusto per lanciare il gioco.

Se oltre al titolo di Glen Schofield amate anche God of War, non vi dispiacerà sapere che il remake prenderà ispirazione dall’avventura di Kratos in merito a una caratteristica di primaria importanza.

Se volete ingannare l’attesa con un ottimo titolo horror di ambientazione spaziale, date un’occhiata all’offerta di Amazon su Prey.