News 2 min

Forse ne sentivate il bisogno, ma qualcuno ha trasformato Dark Souls in uno shooter, perché sì

Dark Souls è una miniera di soprese: un modder dà libero sfogo alla sua creatività e rende il gioco un TPS con armi di Halo

Dark Souls è un simbolo, ha dato consistenza a un genere vero e proprio ed è considerato all’unanimità come uno dei giochi migliori di sempre.

I fan del titolo sono moltissimi e manifestano il proprio amore per il gioco di From Software in ogni modo.

La recente uscita del corposo video di gameplay di Elden Ring ha sicuramente risvegliato (se solo veramente ce ne fosse stato bisogno) l’interesse dei giocatori per i Souls.

Interesse manifestato sicuramente in vari modi, alcuni un po’ bizzarri ma sicuramente non privi di attrattiva.

L’ultima viene da un modder chiamato InfernoPlus che ha fatto sì che Dark Souls diventasse uno shooter in terza persona introducendo delle armi direttamente da Halo e mappe PvP.

InfernoPlus ha già lavorato a mod per altri giochi famosi come lo stesso Halo (che ha fatto diventare un gioco di Mario Kart) e Super Smash Bros.

Introdurre armi da fuoco in Dark Souls però non è una cosa completamente nuova: in passato infatti alcuni modder hanno trasformato delle armi esistenti all’interno del gioco in skin particolari che ricreavano armi moderne.

InfernoPlus però è andato oltre – infatti in questo caso non si tratta solamente di un cambio di skin, ma di vere e proprie bocche da fuoco che fanno parte di una nuova categoria di armi in Dark Souls. Il tutto ovviamente include anche nuovi moveset, controlli e meccaniche, insomma un lavoro davvero rimarchevole e certosino.

Le armi sono ben 13 e tutte disseminate per le mappe all’interno del gioco, la mod si può attivare e disattivare a piacimento a seconda dei gusti del giocatore (dato che si può anche essere invasi da altri giocatori armati di queste pericolose attrezzature)

Dark Souls d’altronde non smette mai di stupire, infatti da poco sono disponibili gli orologi ufficiali del gioco di From Software.

Ma tornando in tema souls in generale, sapevate che il fenomeno dei bagarini non ha risparmiato neanche Elden Ring? Se volete sapere di più sull’ultima opera di Miyazaki date un’occhiata al nostro punto della situazione con tutti i dettagli.

Se  non l’avete fatto, vi suggeriamo di recuperare l’ultimo capitolo dei Dark Souls su PS4.