News 2 min

PS5 introvabile fino al 2022? L’ammissione di AMD

Per risolvere la situazione bisognerà avere (molta) pazienza

Gli utenti PS5 conoscono bene i problemi che la carenza di semiconduttori ha causato all’industria videoludica (e non solo). Adesso, stando alle parole di Lisa Su, CEO di AMD, è possibile farsi un’idea di ciò che è lecito aspettarsi per il futuro.

La crisi è stata più volte legata alla scarsissima disponibilità di console next-gen, con PS5 e Xbox Series X (ma non Xbox Series S) perennemente al centro di click day, liste d’attesa ed eventi del genere.

L’ammiraglia di Sony è sempre più spesso al centro delle cronache a causa del problema delle rivendite, che hanno ormai raggiunto prezzi del tutto irragionevoli.

Malgrado le innegabili difficoltà, il colosso nipponico ha intenzione di battere un record in vigore da 24 anni, ma le ultime notizie sulla reiterata carenza di componenti rischiano di minarne gli intenti.

Come menzionato in apertura, a parlare del problema stavolta è Lisa Su, che nel corso di un’intervista con Barron’s ha discusso in modo approfondito dell’argomento.

Su si è focalizzata su una lunga serie di argomenti e ha chiarito che la pandemia ha avuto un innegabile impatto anche sui lavori della stessa AMD.

In merito alla carenza dei componenti, le cose dovrebbero iniziare a cambiare gradualmente a partire dal 2022, anno in cui è lecito aspettarsi una parziale riduzione dei problemi riscontrati finora.

Su ha spiegato che «nel corso degli ultimi 12 mesi la domanda ha superato ogni nostra aspettativa. Dal nostro punto di vista, per soddisfare queste richieste, è ovviamente necessario aumentare la portata della produzione» (via WindowsCentral).

L’intento di AMD è indubbiamente comprensibile, ma l’obiettivo che l’azienda si pone di raggiungere rischia di slittare sempre più avanti, ed è molto probabile che potrebbe durare almeno fino alla fine del 2021.

D’altronde, Su è stata chiara: «per quest’anno la produzione continuerà ad essere abbastanza limitata», e di conseguenza non c’è da aspettarsi nessun grande cambiamento nell’immediato. Si potrà iniziare a parlare di un “ritorno alla normalità” (si spera anche in altri ambiti) a partire dal 2022.

La notizia non è buona per tutti i fan ancora in attesa di mettere le mani su PS5. In un briefing con gli investitori, Sony ha avvisato che il problema potrebbe protrarsi fino al prossimo anno.

A tentare di arginarlo ci ha pensato GameStop, che ha recentemente dato il via a un accesso anticipato per i clienti più “fedeli”, aumentando le possibilità che questi ultimi si aggiudichino una console.

In mezzo a questo turbine di incertezza, PS5 ha appena ricevuto un nuovo aggiornamento e, come sempre, vi abbiamo segnalato dettagliatamente tutti i cambiamenti apportati.

Volete recuperare qualche titolo che vi è sfuggito su PlayStation Store? Potete farlo comodamente acquistando una ricarica su Amazon.