News 2 min

Protagonisti maschili o femminili? Report svela la preferenza del pubblico

Un risultato su cui riflettere

Il dibattito sulla presenza di protagonisti maschili e femminili (e sul loro aspetto) nei videogiochi è vivo e vegeto, ma non sempre la community è stata in grado di esprimere le sue opinioni in modo adeguato.

Adesso, grazie a un report di Quantic Foundry, è finalmente possibile farsi un’idea precisa sulle tendenze del pubblico e cogliere ancora una volta l’occasione per riflettere sull’importanza di avere un numero crescente di personaggi del genere, non necessariamente agguerriti come Aloy di Horizon Zero Dawn.

Proprio l’eroina della serie firmata Guerrilla Games era stata al centro di episodi discutibili relativi a una polemica incentrata sull’aspetto mostrato nel trailer di Horizon Forbidden West, sequel del capitolo lanciato nel 2017.

A ribadire l’assoluta rilevanza e l’apprezzamento generale delle protagoniste femminili nel mondo videoludico ci ha pensato lo State of Play dedicato alla nuova avventura di Aloy, diventato rapidamente il più visto di sempre.

L’analisi condotta da Quantic Foundry ha svelato che un giocatore su tre preferisce giocare con personaggi femminili, un numero decisamente al di sopra delle aspettative.

Per quanto riguarda il pubblico femminile, meno di una giocatrice su dieci ha ammesso di dare priorità ai personaggi maschili, totalizzando un risultato decisamente netto.

Come si può leggere nel report, citato anche sulle pagine di TheGamer, il 48% dei giocatori interpellati ha dichiarato di preferire i personaggi maschili, mentre il 29% quelli femminili.

Per quanto riguarda le giocatrici, il risultato non lascia spazio a dubbi: il 76% preferisce giocare con personaggi del loro stesso sesso, con uno scarso 9% propenso all’utilizzo di un protagonista di sesso opposto.

Un dato interessante emerso dalla ricerca riguarda l’età degli intervistati di sesso maschile: al suo aumentare, è stato notato un conseguente incremento della preferenza relativa ai personaggi femminili.

Gli autori del report hanno spiegato i risultati in due modi: il primo è quello relativo all’attrazione che alcuni utenti potrebbero provare nei confronti delle protagoniste di sesso opposto, il secondo riguarda invece la possibilità di esplorare con maggior sicurezza il genere al quale si sente di appartenere.

Potete dare un’occhiata ai numeri grazie al grafico seguente, condiviso sul profilo Twitter ufficiale di Quantic Foundry:

 

L’interesse femminile nei confronti del medium videoludico è in continua crescita, soprattutto se confrontiamo l’era di PS5 con quella di PS1, come dichiarato dalla stessa Sony.

Al netto di preferenze relative ai protagonisti, i giochi più apprezzati dalle donne sembrano essere gli strategici e i puzzle, con una netta prevalenza dei titoli d’azione e degli shooter per quanto riguarda gli uomini.

Il trattamento delle donne (e non solo) all’interno dell’industria sta tenendo banco, stavolta in modo ben più grave e meno relativo a gusti e tendenze, nel caso Activision Blizzard, scaturito da una lunga serie di molestie sulle quali si è recentemente espressa anche Xbox.

Se le preferenze emerse dal report corrispondono con le vostre o se volete semplicemente mettere le mani su un ottimo titolo, è arrivato il momento di dare una chance a Control Ultimate Edition grazie al prezzo proposto da Amazon.