News 2 min

PlayStation Studios mira a nuove IP, oltre a The Last of Us e God of War

Presto sarà 50 e 50.

Entro la fine dell’anno finanziario 2025, il 50% degli investimenti di Sony nei suoi PlayStation Studios sarà destinato alla creazione di nuove IP.

I possessori della console che ospita il controller DualSense (potete acquistarlo in diverse colorazioni su Amazon) avranno quindi di che divertirsi nel prossimo futuro.

La notizia è accompagnata anche dall’indice di gradimento di PlayStation Plus, pronto a rifarsi il trucco tra una manciata di giorni.

Senza contare che sempre durante il Business Segment Briefing 2022 di Sony, Jim Ryan (boss di SIE) ha fatto il punto sul futuro di PS5, decisamente roseo.

Sempre nel corso dell’ultimo briefing con gli investitori (via IGN US), Sony ha dichiarato che gli investimenti in nuove IP fanno parte dei suoi piani di crescita complessivi e che intende aumentare in modo significativo quest’area nei prossimi anni.

Mentre in precedenza il colosso giapponese si concentrava soprattutto sullo sviluppo di IP esistenti, con una cifra per il 2019 che vedeva un investimento del 77% nei suoi franchise attuali e solo del 23% in quelli nuovi, Sony si starebbe ora lentamente spostando verso una divisione più equa.

Entro la fine dell’anno finanziario 2022, Sony investirà infatti il 66% in IP esistenti e il 34% in nuove IP, ed entro la fine dell’anno finanziario 2025 vuole che questo numero sia esattamente 50/50.

Questa è solo l’ultima conferma che Sony vede un grande valore nello sviluppo dei suoi first party PlayStation Studios, dato che a maggio ha rivelato che sta investendo altri 300 milioni di dollari nei suoi sviluppatori, tra cui Santa Monica Studio di God of War e Guerrilla Games, autori di Horizon: Forbidden West, senza contare ovviamente anche la presenza di big come Naughty Dog e il loro The Last of Us.

Questo investimento è in ogni caso separato dal budget utilizzato per le acquisizioni, in quanto come saprete Sony sta anche cercando di espandere in modo significativo il numero di studi di sua proprietà.

Da poco, la compagnia giapponese ha anche accennato ai tanti progetti in arrivo nei prossimi mesi, tra i quali non poteva mancare l’atteso visore PlayStation VR 2.

Ma non solo: avete letto anche che una nota esclusiva PS5 potrebbe presto arrivare su PC, via Steam, tra non molto tempo?