Metal Gear Solid Master Collection, c'è una "brutta" notizia per i fan di Kojima

Kojima (i cui rapporti con Konami si sono inaspriti durante lo sviluppo di Metal Gear Solid V) non è nominato nei crediti della Master Collection.

Immagine di Metal Gear Solid Master Collection, c'è una "brutta" notizia per i fan di Kojima
Avatar

a cura di Marcello Paolillo

Senior Staff Writer

Durante la giornata di domani, 24 ottobre, Konami riporterà in auge la saga stealth di Metal Gear Solid, grazie al Vol. 1 della compilation contenente la trilogia a 32 e 128-bit, oltre ai capitoli classici.

Dopo il quinto capitolo (che trovate ) la serie era rimasta in un angolo in attesa di tempi migliori.

Nella recensione della collection la nostra Stefania ci ha spiegato che è «una raccolta che strizza l'occhio a chi Metal Gear Solid lo amava già, che difficilmente riuscirà a far scoprire la saga a nuovi appassionati perché non fa nessuno sforzo in quella direzione, parzialmente impreziosita da bonus comunque dimenticabili».

Dopo che potrebbero essere stati svelato i contenuti del Vol. 2 e 3 della Metal Gear Solid Master Collection, è ora il turno di svelare un dettaglio relativo alla presenza oppure no nei crediti del papà della serie, Hideo Kojima. E la risposta è negativa.

Come riportato anche da VGC,  Kojima (i cui rapporti con Konami si sono inaspriti durante lo sviluppo di Metal Gear Solid V e lo hanno portato a tagliare i ponti con il publisher) non è nominato nei crediti della nuova raccolta.

Questo è stato confermato da diversi giocatori che hanno ricevuto le prime copie del gioco e lo stanno trasmettendo in streaming su Twitch.

Il nome di Kojima compare ancora nei titoli di coda dei singoli giochi, in quanto si tratta semplicemente di porting dei titoli originali con poche modifiche, ma le confezioni di ogni gioco - che contengono le proprie schermate di crediti - non menzionano Kojima, né David Hayter o il resto del cast.

Al contrario, i nuovi titoli di coda della raccolta ringraziano semplicemente "tutto il personale e i fan della serie originale di Metal Gear".

Sebbene Konami non abbia l'obbligo di aggiungere un nuovo credito che citi Kojima nelle riedizioni dei suoi giochi, questa non è la prima volta che un remaster non riconosce per nome i creatori del materiale di partenza (vedi il caso di Metroid Prime Remastered).

Sempre per quanto riguarda i classici Metal Gear, invece, vediamo tutti i dettagli sul Volume 1, per rispondere ai dubbi dei nostri lettori su giochi inclusi e uscita.

Ma non solo: un portavoce di Konami ha ribadito che il prossimo remake di Metal Gear Solid 3: Snake Eater userà il doppiaggio originale, poiché non ci saranno cambi alla storia