News 2 min

Netflix offre giochi gratis: arriva la conferma ufficiale (e i primi dettagli)

Netflix includerà presto giochi gratis nel suo abbonamento.

Dopo le indiscrezioni alla fine è arrivata la conferma ufficiale: Netflix offrirà presto giochi gratis come parte integrante del proprio abbonamento.

Il colosso dello streaming ha dunque deciso di intraprendere la strada già battuta da altri concorrenti, come Stadia o xCloud, incluso all’interno di Xbox Game Pass Ultimate.

Le prime indiscrezioni di una settimana fa sono state dunque confermate: un report aveva infatti svelato i piani dell’azienda e la possibile data d’uscita.

In un nostro speciale avevamo inoltre sottolineato come questa mossa potesse mettere ancora più in seria difficoltà Google Stadia, di cui Netflix a questo punto potrebbe diventare un diretto concorrente.

I piani di Netflix però non saranno così ambiziosi, almeno per il periodo di assestamento iniziale, che dovrebbe concentrarsi prevalentemente sulla distribuzione di giochi mobile.

Come riportato da Kotaku, l’azienda ha infatti comunicato pubblicamente le proprie idee per l’ingresso nel mercato videoludico durante una chiamata con i propri investitori, per discutere il futuro della compagnia.

I dettagli sono arrivati grazie alla ex games writer Julia Alexander, che ha ascoltato accuratamente la chiamata e riportato gli argomenti principali che sono stati discussi.

Il CEO della compagnia, Reed Hastings, ha dichiarato che non si aspetta che l’azienda riesca a guadagnare alcun profitto dall’inserimento dei videogiochi in sé: l’intento sarebbe esclusivamente quello di migliorare l’offerta di Netflix, convincendo in questo modo più utenti ad abbonarsi.

I videogiochi saranno totalmente gratuiti: al momento non sono previste tariffe aggiuntive per la loro distribuzione, che inizialmente si concentrerà solo sui videogiochi mobile.

Il Chief Product Officer Greg Peters ha poi voluto aggiungere una considerazione, ribadendo nuovamente che non hanno intenzione di limitare l’esperienza degli utenti per avere facili profitti:

«Non dobbiamo pensare a pubblicità, non dobbiamo pensare ad acquisti in-game o altri tipi di monetizzazione, non dobbiamo preoccuparci dell’acquisto dei videogiochi… abbiamo la possibilità di essere concentrati pienamente nel creare le migliori esperienze videoludiche che siamo in grado di offrire.

Abbiamo scoperto che molti sviluppatori condividono questa idea e concentrano le loro energie sul realizzare un grande gameplay, senza preoccuparsi di questi altri fattori».

L’intento di Netflix è dunque chiaro: l’introduzione dei videogiochi, che ricordiamo al momento essere solo per smartphone, deve rappresentare unicamente un valore aggiunto per gli abbonati al servizio, offrendo allo stesso tempo prodotti di qualità per i quali gli utenti vorranno rimanere, senza aumentarne il prezzo.

Al momento non sappiamo quali saranno i titoli offerti nel servizio, né è stata comunicata una vera data d’uscita ufficiale, anche se i report iniziali suggerivano che probabilmente inizieremo a vedere i primi titoli già nel 2022.

In ogni caso, nel codice dell’app sono stati ritrovati anche alcuni riferimenti a PlayStation: è possibile che Sony possa dunque aiutare a promuovere il servizio.

Restando nel mercato dei videogiochi veri e propri, ricordiamo che The Witcher 3 riceverà presto dei DLC ispirati alla serie televisiva di Netflix.

Il colosso dello streaming da tempo si è avvicinato fortemente al mondo dei videogiochi grazie a diversi adattamenti: tra questi ci sarà anche un film animato di Monster Hunter, la cui data d’uscita è vicina.

Se siete alla ricerca di una periferica compatibile con il vostro smartphone, potete acquistare un controller Xbox ufficiale in edizione limitata, disponibile esclusivamente su Amazon.