News 1 min

I trofei aiuteranno ad organizzare tornei? PlayStation registra brevetto

Un nuovo brevetto PlayStation suggerisce che per la creazione dei tornei potrebbero essere presi in esame i trofei sbloccati dai giocatori.

I trofei potrebbero segnare davvero il futuro dei tornei competitivi PlayStation, stando ad un brevetto registrato da Sony.

Negli ultimi giorni Sony ha infatti voluto manifestare in maniera importante la propria volontà di puntare fortemente sui tornei assicurandosi l’esclusività dell’EVO ed acquisendolo.

Sony avrebbe però in mente alcuni processi molto particolari per aiutare gli organizzatori a gestire meglio i tornei, in particolare bilanciando al meglio le abilità dei giocatori.

Un nuovo brevetto PlayStation, segnalato da Game Rant, suggerisce infatti che per la creazione dei gironi competitivi potrebbero essere  presi in esame i trofei sbloccati dai singoli utenti.

I trofei entreranno nel futuro del gaming competitivo?

Sony avrebbe infatti brevettato la possibilità di analizzare il gameplay dei propri utenti allo scopo di creare tornei: i giocatori verrebbero associati in base alle abilità e velocità dimostrate nei propri titoli, anche prendendo in considerazione le registrazioni automatiche del gameplay che avvengono dopo aver sbloccato un trofeo.

Verrebbe dunque introdotta la possibilità di organizzare competizioni sfruttando i dati attualmente presenti sul PlayStation Network, lasciando comunque la libertà ai TO di gestire i gironi del torneo nel modo che preferiscono.

Questo consentirebbe loro di avere non solo un aiuto importante da parte di Sony stessa, senza però creare alcuna restrizione.

Non è ancora chiaro se questa soluzione è stata pensata unicamente per i tornei online o anche per quelli fisici, come l’EVO appunto, ma sembra ormai evidente che Sony stia puntando fortemente sul mondo degli e-sports.

Anche Microsoft non sta rimanendo a guardare, avendo in mente di acquisire Discord a cifre stellari: la piattaforma di messaggistica istantanea è infatti molto utilizzata da giocatori di tutto il mondo.

Un altro brevetto registrato recentemente da Sony potrebbe invece riuscire ad eliminare definitivamente i problemi di lag su PS Now.

Se, in attesa di PS5, volete portarvi avanti e acquistare le cuffie, potete farlo approfittando della disponibilità su Amazon.