News 2 min

Halo Infinite è già nei guai? Il crollo è sorprendente

Halo Infinite ha subito un inaspettato crollo di utenti attivi su PC.

Dopo un incredibile lancio che aveva stupito fan e addetti ai lavori, sembra che Halo Infinite stia facendo non poca fatica a mantenere attiva la propria utenza.

L’aver reso la componente multiplayer e la decisione di includere la campagna gratuitamente su Xbox Game Pass avevano contribuito a un day-one da record per Microsoft, ma oggi quei giorni sembrerebbero essere molto distanti.

Ricordiamo infatti che al lancio ha raggiunto ben 20 milioni di giocatori in tutto il mondo: Halo Infinite è stato il miglior lancio di sempre per Xbox e dunque tutto ci si poteva aspettare tranne un crollo di utenti a così breve distanza.

Eppure, come riportato da Business Insider (via Game Rant), i dati disponibili su Steam restituiscono un’immagine ben diversa dell’ultima produzione Xbox, lontano dai titoli più giocati sulla piattaforma di Valve.

Al momento Halo Infinite sembra infatti avere una media di 15.000 giocatori giornalieri su Steam, con picchi che possono arrivare fino a 30mila utenti: questo significa che l’ultima produzione Xbox si trova nella parte più bassa del 20% dei titoli più giocati sullo store di Valve.

Naturalmente occorre ricordare che si tratta di dati parziali: nonostante il multiplayer sia infatti gratuito, bisogna ricordare nuovamente che, essendo stato incluso su Xbox Game Pass, molti utenti potrebbero preferire utilizzare l’app dedicata di Xbox, i cui giocatori non verrebbero chiaramente conteggiati.

Inoltre, la classifica tiene comunque conto dei soli giocatori PC, mentre su Xbox Series X|S sembra che continui a conquistare un pubblico più discreto: al momento è infatti tra i 5 giochi più giocati inclusi su Game Pass.

Resta comunque il fatto che i numeri di Halo Infinite di Steam sono eccessivamente distanti da quelli disponibili al lancio: un ulteriore indicatore della crisi è visibile sulla piattaforma di streaming Twitch, dato che i numeri dell’ultima fatica di 343 Industries risultano inferiori perfino a quelli di giochi usciti molti anni fa, come Red Dead Redemption 2.

Sembra dunque che al momento l’ultimo Halo stia faticando a conquistare e mantenere una player baseattiva: 343 Industries avrà il non facile compito di lavorare a nuovi aggiornamenti per riuscire a riconquistarsi le posizioni in classifica che gli competono.

Ed effettivamente il team sta già lavorando per soddisfare le richieste della community, a partire dalle microtransazioni che dopo gli ultimi update sono state rivoluzionate.

Tuttavia, è arrivata anche una brutta notizia per tutti coloro stessero attendendo l’arrivo della campagna co-op: sarà necessario più tempo rispetto a quanto inizialmente preventivato.

Se volete entrare anche voi nella next-gen di Microsoft, su Amazon potete acquistare Xbox Series S al miglior prezzo.