News 2 min

GTA “battuto” da un piccolo sviluppatore indipendente

Una grande vittoria per un piccolo sviluppatore

Dopo la rimozione dei codici sorgente di GTA III e GTA Vice City, uno sviluppatore è riuscito (con un reclamo) a rendere il contenuto nuovamente disponibile.

Grand Theft Auto V è uno dei capitoli più apprezzati della saga crime di Rockstar Games, e sta per tornare nuovamente sugli scaffali in una nuova versione (la terza) per console di nuova generazione.

L’avventura urbana di Trevor, Franklin e Michael non teme rivali nemmeno a distanza di quasi otto anni dall’uscita, e i videogiocatori continuano tuttora a divertirsi con il titolo, andando incontro a nuove scoperte davvero inaspettate.

La community è ansiosa di avere nuovi dettagli sulla nuova iterazione della serie, ultimamente al centro di nuovi rumor: è bastato un annuncio di lavoro (per un posto di tester) pubblicato dalla software house americana per riaccendere sogni e speranze mai sopite.

All’inizio dell’anno in corso, alcuni sviluppatori hanno condiviso sul web i codici sorgente di GTA III GTA Vice City, suscitando la prevedibile reazione di Take-Two, detentore del copyright.

I file erano stati divulgati tramite GitHub, e la denuncia dell’azienda era arrivata nel giro di due settimane: secondo Take-Two, il materiale condiviso era «protetto da copyright» ed era necessario rimuoverlo immediatamente.

Il contenuto incriminato era stato di conseguenza eliminato da GitHub in tempi rapidi, ma adesso qualcosa è cambiato.

Uno sviluppatore della Nuova Zelanda (nome in codice Theo) non ha ritenuto valido il reclamo di Take-Two e ha effettuato una nuova segnalazione al provider, ottenendo un risultato positivo (via Kotaku).

I codici sono stati infatti nuovamente resi disponibili, perché in effetti non conterrebbero alcun materiale originale protetto da copyright.

Bisogna però sottolineare che, tra le pubblicazioni rimosse in seguito al reclamo, quella citata è l’unica ad aver rivisto la luce: le altre, circa 200, non hanno beneficiato dello stesso trattamento.

Qualche mese fa vi avevamo parlato proprio di questi remake fatti da alcuni fan, e adesso arriva la notizia di una vittoria (seppur piccola) in grado di dare la giusta importanza ai progetti indipendenti che nulla hanno a che vedere con la pirateria, come dichiarato dagli stessi autori.

Nel mentre, i videogiocatori sono convinti di aver trovato la mappa di GTA 6, e darle un’occhiata non potrà che aiutarvi a ingannare l’attesa (sognando un po’) anche se solo per qualche minuto.

Malgrado la sua popolarità, il quinto episodio della saga criminale è stato recentemente battuto, insieme a eFootball PES 2021, da un action game di tutto rispetto che ha conquistato a sorpresa il cuore (e le console) della community italiana.

Non avete ancora dato una possibilità alla saga western di Rockstar Games? Potete farlo approfittando dell’offerta di Amazon su Red Dead Redemption 2.