IL PUNTO 6 min

GTA 6 esiste? Uscirà? Ma ambientato dove? Tutte le indiscrezioni

Tutto quello che sappiamo (e, soprattutto, non sappiamo) sul videogioco più atteso degli ultimi anni.

Nonostante non sia stato mai presentato ufficialmente, (lo spettro di) GTA 6 è uno dei titoli più attesi degli ultimi anni, forse grazie allo strepitoso successo del suo predecessore Gran Theft Auto 5, che dal 2013 è tutt’oggi uno dei videogiochi più discussi e più venduti in assoluto.

Sebbene Rockstar non si sia mai sbottonata sul futuro GTA VI, tra insider, annunci di lavoro e anticipazioni dall’estero, da tempo circolano veramente tantissimi rumor e indiscrezioni sulle presunte caratteristiche del gioco.

In attesa dell’uscita, abbiamo deciso di fare ordine tra le tante voci, per capire cosa ci dicono, fino a oggi, su come potrebbe essere il futuro nuovo Grand Theft Auto.

Le voci sull’ambientazione

Riguardo all’ambientazione di GTA 6, sul web circolano svariate voci e teorie in merito alle possibili location del gioco.

Lo scorso maggio è stata infatti reperita quella che potrebbe essere la possibile mappa del nuovo titolo. Nell’immagine si vede quella che sembra una penisola, con una città che si affaccia sulla costa.

Inutile dire che i fan della saga hanno subito pensato a un ritorno di Vice City. Una buona fetta della community è quindi convinta che una delle location di GTA 6 sarà la tanto amata cittadina del titolo uscito nel lontano 2002.

Ad alimentare la convinzione dei giocatori, il ritrovamento di un sito web registrato ai tempi di GTA Vice City e rinnovato solo di recente.

Altri su Reddit sostengono invece che la presunta mappa di GTA 6 non rappresenti affatto Vice City, ma che sia bensì una reinterpretazione dell’area di Rio de Janeiro.

In un post sula nota piattaforma, un giocatore ha infatti confrontato l’ipotetica mappa del gioco con la vera cartina della città brasiliana, trovando alcune notevoli somiglianze.

Secondo altre fonti, una parte della storia potrebbe addirittura svolgersi a Liberty City, un’altra celeberrima città della saga.

Ovviamente la tanto discussa immagine potrebbe non essere neanche ufficiale, quindi al momento tutte le teorie sopraelencate non sono altro che speculazioni – un po’ come tutto quello che circola su GTA 6 al momento.

Secondo altre voci, che come immaginerete sono a loro volta di corridoio, gli sviluppatori del gioco avrebbero invece intenzione di ambientare la prossima avventura in tutti e 50 gli Stati Uniti d’America, implementando anche il teletrasporto come metodo per spostarsi velocemente sull’enorme mappa.

GTA V aveva già introdotto una sorta di “teletrasporto”, dando all’utente la possibilità di selezionare uno dei tre personaggi giocabili come espediente per spostarsi da una zona all’altra di un’area già molto estesa.

Un’altra alternativa valida potrebbe invece essere quella di far viaggiare i protagonisti in aereo, in modo da non dover per forza compiere viaggi interminabili in macchina tra uno Stato e l’altro.

Naturalmente, anche queste indiscrezioni riguardo alla mappa e a una possibile introduzione del teletrasporto non sono altro che teorie non verificate e che non trovano alcun riscontro in fonti certe. In attesa che Rockstar si pronunci, insomma, possiamo dire che la community si è data parecchio da fare per scavare e mettere insieme i pochi indizi circolanti.

In che periodo sarà ambientato GTA 6?

Al momento non abbiamo notizie certe riguardo al periodo storico in cui sarà ambientato GTA 6, ma anche a questo proposito è possibile trovare tantissime teorie.

Lo scorso aprile, Game Rant ha pubblicato un annuncio di lavoro di Rockstar India, che a quanto pare è alla ricerca di un animatore mixed-media.

Nella descrizione dell’annuncio viene specificato che la figura in questione si occuperà della creazione di «media in-game per il nostro mondo di gioco» e che dovrà lavorare «su molteplici piattaforme per creare diversi stili di contenuti per i media in-game».

I fan della saga crime hanno interpretato questa forte insistenza sui media in-game come un indizio sul periodo storico in cui sarà ambientato il nuovo Gran Theft Auto.

Il fatto che Rockstar India cerchi un tecnico che si occupi della creazione di siti Internet, potrebbe significare che il titolo in uscita non potrà essere ambientato prima degli anni 2000.

Anche in questo caso non si hanno notizie sicure al riguardo, e il periodo storico in cui si svolgerà la storia al momento è ancora sconosciuto.

GTA 6 potrebbe avere una protagonista femminile?

Secondo un leak del famoso insider Tom Henderson, che più volte ha provato la sua attendibilità nel campo di Call of Duty e di Battlefield, GTA 6 potrebbe avere una protagonista femminile per la prima volta nella storia della saga.

Se il gioco seguirà le orme del suo predecessore, probabilmente i giocatori potranno vestire i panni di più personaggi giocabili.

Un vecchio artwork di GTA

Sebbene il franchise abbia già presentato svariati personaggi femminili molto importanti per la storia, fino a ora si era sempre trattato di ruoli secondari e mai da protagonista.

Nel 2013, alle molteplici domande dei fan riguardo a quest’eventualità, gli sviluppatori del gioco avevano risposto di non aver ancora scelto una donna come protagonista semplicemente perché non si sarebbe adattata bene alle storie che avevano scelto di raccontare.

Questo ovviamente non significa che ciò non possa avvenire in futuro e insistenti rumor suggerirebbero questa possibilità. Saranno confermati? Lo vedremo in futuro.

Leak e rumor sul progetto

Come già accennato, il web è letteralmente costellato di presunti leak riguardo a GTA 6, ed è sempre bene prendere con le pinze tutte le informazioni non ancora confermate che circolano in Internet.

Il rumor più diffuso sul nuovo GTA è sicuramente quello del cosiddetto Project Americas, che dovrebbe essere il nome in codice del progetto. Secondo le voci, Project Americas sarebbe ambientato verso la fine degli anni ’70 e avrebbe un protagonista di nome Ricardo.

La storia sarebbe invece molto simile a quella della serie televisiva Narcos e sarebbe incentrata principalmente sul traffico della droga.

A questo proposito, il già citato insider Tom Henderson ha voluto mettere in guardia i fan dell’action-adventure dichiarando che «la maggior parte dei leak riguardanti la saga sono falsi».

Lo stesso Henderson ha fornito ai suoi follower un ulteriore rumor, secondo il quale nel nuovo Gran Theft Auto i giocatori, al completamento delle missioni, verranno ricompensati in criptovalute.

L’insider ha dichiarato:

«Ho sentito che in GTA 6 i giocatori verranno ricompensati in Bitcoin per il completamento di alcune missioni.

Ci sarà un ritorno dello stock market, accompagnato dall’aggiunta di un broker per diverse criptovalute.

Se GTA 6 dovesse riuscire a integrare a dovere questa feature, si tratterebbe di una grande notizia».

Ovviamente si tratterà esclusivamente di pagamenti in-game con denaro non realmente convertibile.

Secondo le fonti di Henderson, la valuta del gioco non si chiamerà “Bitcoin” ma sarà comunque una moneta virtuale. Un’altra indiscrezione da aggiungere all’arco di GTA 6?

Ci sarà un GTA 6 online?

Dopo tanti anni dalla pubblicazione, GTA Online è ancora in funzione e continua a riscuotere un successo strepitoso tra gli utenti di tutto il mondo. Rockstar Games ha anche affermato che il 2020 è stato l’anno con più giocatori in assoluto rispetto a qualsiasi altro dalla sua uscita nel lontano 2013.

La casa produttrice continua quindi ad aggiornare i propri server con nuovi contenuti ed eventi multiplayer.

Per alcuni, anzi, l’incredibile popolarità di GTA Online sarebbe una delle cause della lentezza nella pubblicazione di un nuovo capitolo, il cui rilascio sarebbe stato posticipato per dare spazio a un gioco che a distanza di quasi otto anni continua a rimanere uno dei più giocati di sempre.

In ogni caso, considerando l’enorme successo di questo progetto è probabile che anche il prossimo titolo in uscita supporti il gioco online, con un percorso che Rockstar ha tentato anche con Red Dead Redemption 2 e il suo Red Dead Online.

Su che piattaforme sarà disponibile GTA 6?

Sebbene anche a questo proposito non si abbiano al momento notizie certe, è molto probabile che il nuovo GTA verrà reso disponibile solamente per le console next-gen.

Soprattutto se venissero confermate le voci che parlano di un’ambientazione titanica, è lecito aspettarsi che sia necessario avere degli hardware di ultima generazione per poter vivere pienamente (sì, anche in termini di veicoli e NPC) gli scenari proposti. Oltretutto, considerando che il gioco sembra tutt’altro che all’orizzonte, è improbabile che GTA VI possa vedere la luce sulle console di vecchia generazione.

Indiscrezioni suggeriscono anche un approdo su PC, come già fu per GTA V, ma posticipato rispetto al lancio su console.

Data di uscita

Probabilmente a causa dell’incredibile successo riscosso da GTA V , il nuovo Gran Theft Auto è stato escluso dalla lista dei titoli in uscita dagli studi di proprietà di Take-Two Interactive, che comprendono anche Rockstar Games.

Sebbene la casa produttrice abbia in programma la pubblicazione di ben 21 videogiochi da qui a marzo 2022, purtroppo l’attesissimo GTA 6 non sembra far parte di questa lista.

La data di pubblicazione è quindi tuttora sconosciuta e non si direbbe proprio prossima.

Mentre aspettiamo l’uscita dell’attesissimo GTA 6, vi ricordiamo che il prossimo 11 novembre uscirà la versione per PS5 e Xbox X|S di Gran Theft Auto V, come comunicato dalla software house del gruppo Take-Two Interactive.

L’upgrade del gioco per le console di nuova generazione includerà una serie di miglioramenti tecnici e grafici e un notevole potenziamento delle performance mirato a sfruttare appieno l’hardware delle nuove piattaforme.

Non avete ancora giocato all’amatissimo GTA V per PS4? Potete acquistarlo su Amazon a un prezzo bassissimo.